AI for All di Samsung: un’evoluzione democratica

La multinazionale coreana si affida alle tecnologie basate sull’Intelligenza Artificiale per migliorare l’efficacia delle funzioni e l’efficienza energetica dei suoi dispositivi. L’elettronica di consumo sarà tutta un’altra cosa

AI for All di Samsung: un’evoluzione democratica

Utilizzare le diverse funzionalità dell’intelligenza artificiale per rendere la vita di tutti meno complessa, più vantaggiosa e meglio connessa. Ma anche per rendere l’esperienza con i dispositivi connessi più sicura, inclusiva ed efficiente, anche dal punto di vista energetico. È questa, in estrema sintesi, la visione AI for All di Samsung Electronics, che ha abbracciato la rivoluzione dell’artificial intelligence, integrando questa tecnologia, nelle sue forme più avanzate, nei suoi prodotti di tutte le categorie.

La visione di Samsung per l’intelligenza artificiale

L’idea, ben espressa da Jong- Hee (JH) Han, Vice Chairman, Ceo and Head of Samsung’s Device eXperience (DX) Division, è che «l’intelligenza artificiale consentirà alle tecnologie connesse di migliorare la vita quotidiana delle persone rimanendo sempre non intrusiva e in background». E se gli italiani – secondo l’ultimo Trend Radar realizzato proprio da Samsung con l’istituto di ricerca Human Highway – in buona parte (58%) non hanno ancora chiaro cosa sia effettivamente l’AI, in generale esprimono fiducia nei confronti di questa tecnologia: il 65% ritiene che migliorerà la nostra vita.

Mobile protagonista

Come evidenziato da Nicolò Bellorini, Vice Presidente e Head of Mobile eXperience Business di Samsung Electronics Italia, la vision dell’azienda è «democratizzare i vantaggi dell’innovazione dell’intelligenza artificiale, in modo che gli utenti possano godere di comunicazioni senza barriere e di una produttività e creatività senza limiti nella loro vita quotidiana, partendo dal proprio smartphone». Per Samsung, infatti, la telefonia mobile diventerà il principale punto di accesso per l’AI e Galaxy AI, l’esperienza mobile completa di intelligenza artificiale, è integrata sulla serie Galaxy S24 lanciata a gennaio, ottimizzando moltissime esperienze di utilizzo: dalla possibilità di comunicare senza barriere con traduzioni intelligenti di testi e chiamate, alla massimizzazione della libertà creativa con ProVisual Engine, fino alla definizione di un nuovo standard di ricerca che cambierà il modo in cui gli utenti Galaxy scoprono il mondo che li circonda. Il tutto da utilizzare anche in associazione con la nuova serie di laptop Galaxy Book4 Edge. Infatti, grazie a funzionalità AI intelligenti e intuitive, Microsoft Copilot collega i notebook con gli smartphone Samsung Galaxy, in modo che possano lavorare facilmente come se fossero un unico dispositivo.

Per esempio, Microsoft Copilot è in grado di trovare, leggere o riassumere i messaggi di testo dallo smartphone Galaxy dell’utente e persino di creare e inviare automaticamente messaggi direttamente dal pc. Oppure, senza dover accendere lo smartphone e aprire ogni singola app, la serie Galaxy Book4 Edge può accedere alle funzioni e alle informazioni del telefono in modo più rapido e intelligente. E i laptop possono collegarsi anche con altri dispositivi Galaxy oltre agli smartphone, dal Tab S9 Ultra alle cuffie Galaxy Buds2 Pro. Per Samsung è inoltre di fondamentale importanza il tema della sicurezza, per questo motivo ha migliorato la protezione dei prodotti, per garantire il massimo livello di privacy dei dati. Per proteggere tutti i dispositivi dell’utente, sta estendendo Samsung Knox, la piattaforma di sicurezza mobile di livello difensivo, ad altre categorie di prodotti.

La nuova era dei Tv Samsung con AI

Il tv Samsung Neo QLED 8K QN900D vanta un processore NQ8 AI di Gen 3

L’AI sta trasformando anche il modo di utilizzare i prodotti Visual Display. Ad esempio, il Samsung Neo QLED 8K QN900D vanta un processore con AI integrata, NQ8 AI di Gen 3, dotato di ben 512 reti neurali, otto volte superiore rispetto alla versione del 2023 assicurando prestazioni di qualità d’immagine e purezza cromatica mai raggiunta in precedenza. Grazie ad esso, il processo di upscaling, usato per trasformare ogni segnale in uno con risoluzione 8K, non solo risulta essere efficace anche da sorgenti tradizionali in SD, come quelle del digitale terrestre, ma è in grado di migliorarne la qualità rendendo l’esperienza visiva senza compromessi con qualsiasi tipo di segnale.

Ma la rivoluzione dell’AI della gamma TV 2024 non si limita a questo: grazie ai processori con AI di II Gen presenti sia nella gamma Neo QLED 4K che nei Samsung Oled, anche le immagini in rapido movimento, come i contenuti sportivi, ad esempio, grazie alla nuova funzione AI Motion Enhancer, risultano essere perfettamente fluide e ricche di dettagli anche negli oggetti più piccoli come una palla da calcio o la pallina da tennis. Quest’ultima innovazione è particolarmente utile, sia in previsione dei campionati europei di calcio, sia per gli eventi sportivi come le prossime Olimpiadi di Parigi.

Samsung ha sviluppato la nuova lineup TV a 360°. In particolar modo ha prestato attenzione all’audio dei TV. Alle ben note funzioni Ots (suono dinamico), Dolby Atmos e Q-Symphony, quest’anno ha introdotto, fin dalla serie Q70D, la funzione di Active Voice Amplifyer. I nuovi processori con AI analizzano ogni scena per separare la voce dai rumori di sottofondo per ottimizzare l’esperienza di ascolto rendendo ogni dialogo chiaro anche nelle scene più concitate.

La nuova versione di Tizen OS Home offre l’accesso a nuovi servizi, contenuti personalizzati e i suggerimenti di visione che portano l’esperienza di intrattenimento a un livello superiore. Da segnalare anche l’introduzione di innovative funzioni di accessibilità: gli Smart tv Samsung Neo sono dotati di funzioni che vanno incontro a persone che necessitano di supporti acustici o visivi per poter usufruire del prodotto TV. Da sottolineare l’aggiornata modalità Relumino Mode che, marcando maggiormente i bordi delle figure presenti nella scena, rende fruibile la visione dei contenuti anche agli ipovedenti. L’utilizzo dell’AI aiuta, infine, anche a rendere i prodotti efficienti dal punto di vista energetico, merito di funzionalità come AI Energy Mode di SmartThings, che ottimizzano automaticamente i consumi attraverso, per esempio, lo spegnimento dei dispositivi connessi o l’oscuramento delle luci durante il giorno in base all’utilizzo di energia, alla presenza di persone e all’orario.

Elettrodomestici AI: sostenibilità, servizi e nuove possibilità

Il frigorifero Family Hub grazie all’AI Vision utilizza una telecamera AI per riconoscere gli alimenti e suggerire ricette

Samsung sta rivoluzionando il mondo degli elettrodomestici con prodotti dotati di funzioni basate sull’AI che permettono di risparmiare energia, migliorare il livello di servizio ed esplorare nuove possibilità. La prima area di interesse è quella del risparmio energetico: la funzione AI Energy Mode è stata sviluppata per migliorare ulteriormente l’efficienza degli elettrodomestici, ad esempio ottimizzando le impostazioni di fabbrica come l’attività del compressore e i cicli di sbrinamento nei frigoriferi. La funzione Optimized Scheduling & Charging regola la partenza dei cicli di lavaggio e la ricarica del robot aspirapolvere in base all’energia disponibile dai pannelli fotovoltaici o alle fasce orarie di massimo risparmio. Non solo risparmio, ma accesso a nuovi servizi: con la funzione Smart Forward il software dei dispositivi si aggiorna automaticamente con l’ultimo sistema operativo, integrando le più recenti innovazioni e funzionalità. Tramite il controllo vocale con Bixby è possibile attivare gli elettrodomestici, interrogarli sul loro stato e, se necessario, modificarlo.

Per quanto riguarda la sicurezza, la tecnologia Samsung Knox evita l’intrusione di terze parti nella smart home Samsung, e la qualità della protezione è attestata dal certificato livello Diamond di UL Solutions: Samsung è il primo brand al mondo a ottenerlo nel settore degli elettrodomestici, garantendo così l’affidabilità sia di Family Hub che di Jet Bot Combo AI.

Infine, l’Intelligenza Artificiale apre nuovi orizzonti in cucina: l’AI Vision di Family Hub e Dual Cook Flex utilizza una telecamera AI per riconoscere gli alimenti e suggerire ricette – modificabili con l’AI – tramite SmartThings Food; e con SmartThings Pet Care è possibile monitorare gli animali domestici chiedendo al robot Jet Bot Combo AI di cercarli in casa e controllare che stiano bene.

Comfort e connettività avanzata con i sistemi di climatizzazione

WindFree, l’unico climatizzatore con 21.000 microfori e nessun getto d’aria diretto

Samsung si presenta innovatore anche in ambito climatizzazione e riscaldamento, grazie a tecnologie di comfort esclusive e precursore in ambito connettività, ora più che mai con focus sull’intelligenza artificiale, sia in ambito residenziale che terziario; con attenzione sia al consumatore finale che ai professionisti del settore. La gamma di climatizzazione residenziale Samsung è dotata di connettività avanzata, integrando la funzione di Intelligenza Artificiale consente di utilizzare il climatizzatore in modo più intuitivo ed efficiente. Nel mercato climatizzazione, Samsung si distingue grazie a WindFree, la sua tecnologia unica e brevettata, eletta anche prodotto dell’anno nel 2024. Attraverso migliaia di microfori presenti sulla superficie della macchina, l’aria viene distribuita in maniera omogenea, evitando getti d’aria diretti e garantendo il massimo comfort. L’app SmartThings permette di gestire e programmare i climatizzatori e le pompe di calore direttamente dallo smartphone, controllando la temperatura e monitorando i consumi.

La modalità AI Auto, partendo dall’analisi delle condizioni dell’ambiente, delle temperature e modalità di raffreddamento preferite dall’utente, stabilisce automaticamente l’impostazione più appropriata al contesto. Inoltre, con AI Energy è possibile elaborare report mensili sui consumi energetici, prevedere i consumi futuri e attivare automaticamente la modalità di risparmio energetico per i dispositivi. Per l’ambito commerciale, invece, Samsung propone b.IoT Lite, un software di controllo integrato che utilizza tecnologie IoT e algoritmi AI, per gestire e ottimizzare i sistemi VRF. La gamma DVM S2 di Samsung, il sistema VRF di nuova generazione con intelligenza artificiale nativa, dotata di Active AI, permette di aumentare l’efficienza energetica memorizzando i trend di utilizzo e le condizioni esterne, ottimizzando in modo predittivo il funzionamento della macchina.

Un display per ogni esigenza

Infine, Samsung offre da tempo display di tecnologie e risoluzioni differenti adatti all’utilizzo e al budget di ogni cliente. Per rendere semplice il loro utilizzo, indipendentemente dalla qualità del materiale di origine, l’AI presente nei processori di tutti i prodotti signage attuano un processo di rielaborazione e miglioramento. Grazie a questo System on Chip ogni fotogramma è analizzato e compreso per tipologia, enfatizzandone le qualità, e portando in automatico in 4K o in 8K il contenuto. Nel caso specifico di The Wall, poi, un Micro AI Processor non solo riadatta automaticamente i contenuti sull’intera dimensione del ledwall, ma attua in tempo reale sul video trasmesso un restauro della risoluzione e del contrasto, insieme a una riduzione sensibile delle parti sgranate o del rumore presente nel contenuto.

Ma l’AI non influisce solo sulla qualità video dei contenuti riprodotti. Può anche aiutare nel processo di comunicazione al cliente nei luoghi commerciali. Per esempio, gli assistenti virtuali basati su linguaggio naturale di Samsung provano come si possa rivoluzionare l’esperienza di un punto vendita grazie ad assistenti virtuali, applicabili in svariati ambiti, dallo sportello virtuale al digital sommelier. In aggiunta, quando un brand o un retailer installa questo genere di piattaforme, l’AI entra in gioco anche per collezionare e dare un senso agli analytics raccolti.

Un esempio di utilizzo dei display Samsung in ambienti commerciali

© Riproduzione riservata