Google: dopo la pubblicità, punta su cloud e intelligenza artificiale

Il prossimo obiettivo dell’azienda è rendere più semplice, sicuro e smart l’utilizzo dei propri prodotti

L’intelligenza artificiale potrebbe essere il futuro non solo di tante aziende, ma anche di Google. Proprio grazie a questa tecnologia, infatti, il colosso americano potrebbe ampliare i propri orizzonti rispetto alla sola pubblicità, che oggi procura da sola il 90% del fatturato della società. «Oggi siamo a un punto di svolta, l’A.I. serve a tutti, dai dottori in ospedale ai contadini nei campi. Abbiamo una strategia “AI first” perché pensiamo che il cloud e l’A.I. siano una gigantesca opportunità per tutti e che il meglio debba ancora venire», ha dichiarato il Ceo di Google Sundar Pichai. L’obiettivo è utilizzare lo strumento per rendere più semplice, sicuro e smart l’utilizzo dei prodotti di Google dal cloud. Del resto, già 1,4 miliardi di persone usano la suite di Google tutti i giorni e 4 milioni di aziende pagano per accedere a Gmail personalizzata, Google Docs, Hangout: il prossimo step è fidelizzarli con servizi ancora più efficienti e prestanti.

© Riproduzione riservata