Connettiti con noi

Business

Crisi nera per l’auto, ottobre -29% di immatricolazioni

Crollano i leader Fiat e Ford, in calo anche, tra i tanti, Volkswagen, Opel e Renault. Risultati positivi, invece, per Bmw e Porsche. La situazione del mercato dell’auto non migliora in Spagna, Francia e Grecia

Non solo le moto non se la passano bene, anche il mercato dell’auto in Italia continua a perdere quota. Il ministero delle Infrastrutture e Trasporti sottolinea, infatti, il dato negativo di ottobre dove le vendite sono scese a 139.740 unità (-28,82%). Sui dieci mesi le immatricolazioni segnano una variazione di -6,95%, a 1.683.119 unità, mentre a settembre le immatricolazioni avevano registrato un calo del 18,89%. L’assenza di vendite non risparmiano neanche Fiat che segna un calo del 39,9% nelle vendite rispetto un anno fa quando erano in vigore gli incentivi alla rottamazione ((38 mila vetture immatricolate a ottobre). Lo scorso mese Fiat Group Automobiles (Fga) ha ottenuto una quota del 27,5% contro il 32,6% di un anno fa. Nei primi 10 mesi dell’anno Fga ha venduto quasi 509 mila auto, il 15,1% in meno rispetto allo stesso periodo 2009 per una quota del 30,2%, in calo rispetto al 33,1% dell’anno precedente.

Tra i costruttori esteri, Ford resta leader totalizzando 10.794 immatricolazioni, comunque in pesante calo del 41,89% rispetto al pari periodo 2009; Volkswagen la tallona di un soffio con 10.605 unità e una variazione di -13,19%. Quarta è Opel (9.252 unità, -7,25%), quindi Renault (7.847 unità,-27,89%), Citroen ( 7.402 unità, -27,44%) e Peugeot (6.901 unità,-37,21%). Sorridono Bmw e Porsche che avanzano, rispettivamente, del 3,04% a 4.340 unità e del 17,37% a 304 unità. Segno negativo, invece, per le altre due costruttrici premium tedesche Audi (-4,21%, a 4.936 unità) e Mercedes (-10,28%, a 4.582 unità).

Il mercato dell’Usato Nel settore dell’usato i trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture hanno registrato a ottobre 405.331 unità, per un calo dell’1,6%, secondo quanto precisa il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Gli altri mercati SPAGNA – Immatricolazioni scese del 37,6% rispetto a ottobre 2009, segnando il quarto calo consecutivo a due cifre del mercato dopo la fine degli incentivi e il livello di immatricolazioni più basso da 15 anni.FRANCIA – A ottobre le immatricolazioni sono 171.449 per una flessione del 18,7% rispetto allo stesso mese del 2009. Fiat registra un calo delle vendite del 24,6% ad ottobre e un calo dell’8,4 nei primi dieci mesi del 2010.GRECIA – Nei primi nove mesi le autovetture immatricolate sono state 133.644, cioè il 33,9 per cento in meno rispetto allo stesso periodo del 2009. I principali marchi venduti sono risultati nell’ordine: Toyota (quota 12,4%), Volkswagen (9,1%) e Opel (8,9%). La Fiat in questa classifica si è piazzata al quinto posto avendo venduto, nel periodo di riferimento, 8.235 autovetture, il 6,7% del totale.

Credits Images:

Stabilimento Mirafiori di Fiat, una fase del montaggio della MiTo