Gentlemen in pista come piloti di F1

Vivere da protagonista un’esperienza su misura in condizioni eccezionali, assistiti da professionisti, con telemetria e auto da competizione su autodromi mitici: è quanto propone la nuova startup T-MD (Tailored - Motors’ Days), che ha debuttato il 14 luglio sul rinnovato autodromo di Adria con le Ferrari 488 Challenge evo.

Nata da un'idea imprenditoriale del suo presidente e fondatore, Philippe Robert, la società si rivolge a chi sogna di guidare una macchina da corsa. Una clientela stimata in Europa a un po' più di 150 mila persone l'anno, di cui oltre 15 mila in Italia, a fronte di un'offerta di noleggio di auto da corsa davvero ridotta e spesso non completamente in linea con gli interessi degli appassionati. Proprio da questa consapevolezza è nata T-MD, che basandosi sulla pluriennale esperienza del proprio team propone offerte su misura, con focus su prestazioni, adattabilità e sicurezza, grazie anche alla collaborazione con la scuderia PMA Motorsport, che fornisce supporto logistico e tecnico ai partecipanti. In particolare, per rispondere al meglio alle esigenze dei clienti, vengono proposti quattro diversi tipi di esperienze in pista: Track Days, Test Days, Race Days, Event Days.

"Dopo 35 anni alla guida di aziende multinazionali e decine di anni alla guida di auto sportive come pilota amatoriale – ha sottolineato il Fondatore di T-MD, Philippe Robert – ho deciso di condividere la mia esperienza pluriennale per permettere ai molti appassionati di motorsport di provare emozioni e sensazioni di guida esclusive e coinvolgenti, in totale sicurezza e seguiti da un Team esperto e professionale. Ho voluto scegliere la Ferrari 488 Challenge come nostra prima vettura da corsa per le sue massime prestazioni, ma allo stesso tempo per la grande adattabilità e sicurezza – ha proseguito. “Si potrà guidare durante track days su tre autodromi internazionali (Imola, Misano, Mugello), oppure attraverso test days (Adria, Cremona, Misano) ed event days aziendali e, per chi avrebbe ambizioni agonistiche, gareggiare in campionati GT o monomarca.”