Watches & Wonders (Sihh): cancellato il Salone dell’alta orologeria 2020

Un’altra grande manifestazione internazionale subisce gli effetti dell’allerta coronavirus. Dopo i rinvii di importanti eventi milanesi come il Salone del Mobile (spostato a giugno) e il Mido (si terrà a luglio), questa volta l’annuncio arriva da Ginevra: la Fondation de la Haute Horlogerie ha annunciato la cancellazione del salone Watches & Wonders, conosciuto fino allo scorso anno come Sihh (Salon International de la Haute Horlogerie, in calendario dal 25 al 29 aprile. La fondazione ha precisato che è già al lavoro per l’edizione 2021, in programma sempre a Ginevra. In seguito a questa decisione, si attende ora la mossa di Baselworld, che dovrebbe essere in programma dal 30 aprile al 6 maggio.

+FIERE E SALONI: IN ITALIA COMPARTO DA 60 MILIARDI DI EURO+

La motivazione è scontata: prevenire eventuali rischi che viaggi o meeting internazionali avrebbero potuto comportare per i visitatori del Salone alla luce di una diffusione ormai globale del coronavirus COVID-19. Alla fiera avrebbero partecipato ben 17 maison storiche, il gotha dell’alta orologeria – A. Lange & Söhne, Baume & Mercier, Bovet, Cartier, Girard-Perregaux, Hermès, Iwc, Jaeger-LeCoultre, MB&F, H. Moser & Cie., Montblanc, Panerai, Parmigiani Fleurier, Piaget, Roger Dubuis, Ulysse Nardin e Vacheron Constantin oltre a 14 marche emergenti e artigianali che sarebbero rientrate nel settore della fiera Carrès des Horlogers.