Antonio Marras ©Getty Images

Antonio Marras

«In considerazione del grandissimo contributo da lui portato alla valorizzazione della cultura italiana, nella sua unicità e nelle sue articolazioni. Le opere, realizzate sia in ambito artistico che nella realizzazione di ambienti, allestimenti e non ultime le sue creazioni che molto hanno inciso sul costume, con i quali Antonio Marras ha condotto in questi ultimi anni la sua appassionata ricerca, assumono rilievo non solo dal punto di vista politico-sociale, ma anche dal punto di vista poetico: le opere di Antonio Marras hanno scelto oggetti e reperti di un sapere che crea relazione. Una visione potente. Una serie di “avvicinamenti” con altri autori e situazioni artistiche che hanno fortemente tracciato e reso visibili le sue molteplicità poetiche, nonché un contegno, un modo di essere, un passo che proprio il mondo dell’arte contemporanea, a nome della sua più alta formazione, riconosce come proprio ». Eccole le motivazioni con le quali l’Accademia di Belle Arti di Brera ha assegnato allo stilista Antonio Marras il prestigioso doppio titolo di Accademico d’Italia, il titolo di Socio Onorario, e il Diploma di Laurea di Secondo Livello in Arti Visive - Honoris Causa.

«Spiazzante, inattesa e incredibilmente gradita la laurea e altrettanto emozionanti le parole della motivazione» il primo commento di Antonio Marras all’apprendere la notizia.

L’Ateneo, tra gli altri soci onorari, conta Camillo Benso conte di Cavour, Giuseppe Garibaldi, Alessandro Manzoni, Jean-Auguste Ingres, Giuseppe Verdi, Gioacchino Rossini, Riccardo Wagner, Auguste Rodin, Benedetto Croce, Francesco Hayez, Francesco Messina, Marino Marini, Eugène Ionesco, Carlo Giulio Argan, Dario Fo, Bruno Munari, Fernanda Pivano, Giorgio Strehler, Gillo Dorfles, Roberto Saviano, Fabio Mauri, Mario Dondero.

La cerimonia di consegna dell’onorificenza si terrà mercoledì 12 giugno alle ore 11:00, presso l’Aula 10 dell’Accademia di Brera.