Rahat Palace di Almaty

Un rendering delle camere che sarano realizzate da Consonni per il Rahat Palace di Almaty

Con una commessa da oltre 20 milioni di euro ad Almaty (Kazakhstan) continua l’espansione della Consonni International Contract, azienda di Cantù (Co) creata nell’ambito del gruppo Consonni e che, dal 1898, concretizza il contract chiavi in mano di alto livello di strutture alberghiere, residenze private e yacht. Guidata dall’amministratore delegato Marco Consonni, l’azienda può contare su oltre 50 anni di esperienza nel settore e su importanti sedi all’estero in Svizzera, Montecarlo, Emirati Arabi Uniti (Abu Dhabi) e India (Mumbai); una presenza capillare che ha permesso alla società di stringere accordi con studi di progettazioni esteri, utili per acquisire un know-how fondamentale nella collaborazione con alcune delle più grandi catene alberghiere internazionali, tra cui Hyatt, Shraton e NH Hotels.
A oggi l’azienda sta indirizzando la propria strategia commerciale verso i Paesi emergenti tra cui Congo, Iraq e Kazakhstan; ed è proprio nell’ex repubblica dell’Unione sovietica che la società canturina ha chiuso un contratto da 21 milioni di euro con la catena alberghiera Marriott. Attraverso la collaborazione con lo studio Samuel Creations SA di Ginevra, Consonni si occuperà del rinnovamento del Rahat Palace di Almaty, un hotel cinque stelle sottoposto a una opera di “design e build”. L’albergo, di circa 300 camere, sarà completamente ristrutturato e rinnovato entro il 2014.