©  Ross Kinnaird/Staff - GettyImages Sport

Da sinistra: i calciatori del Manchester United - Michael Carrick, Ryan Giggs, Paul Scholes e Wayne Rooney

Ricardo Santos è al comando del Commercial Bank Qatar Masters 2013 dopo le prime diciotto buche. Il trentenne portoghese ha iniziato bene il nuovo anno golfistico perché la scorsa settimana si è piazzato quarto all'Abu Dhabi HSBC Championship e nella prima giornata del Commercial Bank Qatar Masters 2013 conduce la classifica con lo score di 65 colpi, sette sotto il par. In seconda posizione con il punteggio di 66 colpi ci sono tre giocatori: il francese Alexandre Kaleka, l'inglese Anthony Wall e lo scozzese Peter Whiteford.

I primi big del ranking mondiale si trovano in undicesima posizione con il punteggio di 68 colpi: Justin Rose, Peter Hanson, Thornbjorn Olesen e Martin Kaymer (tutti nella top 50 della OWGR). Con lo stesso punteggio anche Lorenzo Gagli che oggi ha cominciato il suo giro dalla buca 10 e giocato le prime nove buche in 34 colpi con due bogey, tre par e quattro birdie, stesso punteggio sulle seconde nove ma con una carta "pulita": due birdie e sette par. Per Lorenzo Gagli hanno funzionato bene i colpi al green tanto che ha giocato solo 26 putt, un po’ meno il drive, giocato lungo per una distanza media di 289 metri, ma non proprio preciso perché ha preso 9 fairway su 14.

In ventiquattresima posizione Matteo Manassero, 69 colpi, tre sotto il par, un solo colpo di distanza da Gagli e dagli altri top player. Manassero ha tenuto un passo soft nella prima giornata, ha giocato per fare un buon punteggio ma senza forzare, il suo score non ha nemmeno un bogey ma tre birdie e quindici par. Rispetto a Lorenzo Gagli il drive di Matteo Manassero è stato "più corto", 273 metri, ma ha preso 11 fairway su 14, invece il putt ha funzionato meno bene con 31 colpi.

Edoardo Molinari segue nella classifica al 48° posto, 71 colpi, uno sotto il par. Per Edoardo quattro bogey, nove par e cinque birdie.

Alessandro Tadini ha chiuso le prime diciotto buche in 73 colpi, uno sopra il par.

L'attuale leader della Race to Dubai 2013, Scott Jamieson non ha avuto una buona giornata e il suo punteggio è di 2 sopra il par, la proiezione attuale del taglio è posizionata a -1.

Sul percorso si sono visti alcuni giocatori della squadra di calcio del Manchester United che sono in Qatar per un ritiro di allenamento lontano del freddo inglese. Ryan Giggs e Wayne Rooney hanno seguito per qualche buca la terna di Matteo Manassero, Branden Grace e Jason Dufner.

Nel primo giorno un leggero vantaggio è stato a favore dei giocatori che hanno cominciato presto al mattino, perché nel corso della giornata si è alzato un po’ di vento e con il contributo del sole ha asciugato dall'umidità della notte i green che sono diventati molto duri e hanno creato qualche difficoltà a fermare la palla.

I tee time di giovedi 24 gennaio (ora locale + 2 ore rispetto all'Italia):

ore 7:25 dal tee della buca 10 Matteo Manassero, Branden Grace, Jason Dufner

ore 7:35 dal tee della buca 10 Martin Kaymer, Justin Rose, Louis Oosthuizen

ore 7:35 dal tee della buca 1 Lorenzo Gagli, Ignacio Garrido, Robert Jan Derksen

ore 11:55 dal tee della buca 1 Edoardo Molinari, Stephen Callagher, Ricardo Santos

ore 12:25 dal tee della buca 1 Alessandro Tadini, Dominio Foos (AM), Jean Baptiste Gonnet

Gli appassionati potranno seguire la diretta del torneo su Sky al canale 202 dalle ore 11:00.