© Getty Images

Edoardo Molinari, Francesco e Matteo Manassero

E' iniziato molto bene per i nostri giocatori il Volvo Golf Champions che si svolge da oggi al 30 gennaio nel Regno di Bahrain. Sul percorso The Royal Golf Club, un par 72 in mezzo alle dune del deserto, tanto in mezzo che la regola del comportamento in bunker ha dovuto essere sospesa. Il Capo Arbitro dell'European Tour, Andy McFee, ha decretato che per questo torneo non ci saranno bunker (nei quali non può essere fatta pratica, non possono essere eliminati gli impedimenti sciolti e non si può appoggiare il bastone sulla sabbia prima di colpire la palla).
Andy ha dichiarato che "il campo è bello ma il confine tra deserto e bunker in questo campo non è molto chiaro, sebbene visivamente sia un panorama molto piacevole, questa situazione è un grave problema per le regole del gioco". E ha continuato affermando che "al The Royal Golf Club, molti dei settori assomigliano e si fondono nel deserto, ecco perché stiamo andando a trattarli come deserto e non come bunker."
Per tornare al gioco della prima giornata in testa è lo svedese Johan Edfors che ha girato in 64 colpi, otto sotto il par, seguito da un gruppo di tre giocatori pari merito al secondo posto con 66 colpi (-6 dal par) composto da Francesco Molinari, lo spagnolo Pablo Larrazabal e lo svedese Peter Hanson. Con solo un colpo di differenza segue Matteo Manassero, -5 dal par. Matteo ha sbagliato un corto put alla buca uno dove ha realizzato l'unico bogey della giornata. In quattordicesima posizione, a -4 , troviamo Edoardo Molinari.