I lavori più sicuri (e quelli più rischiosi) per la salute

Photo by Marten Bjork on Unsplash

Tutti dovrebbero sentirsi sicuri sul posto di lavoro, ma sappiamo che non sempre è così. Secondo uno studio commissionato da Lenstore, quasi la metà degli Italiani (47%) è preoccupata che la propria salute fisica e mentale sia compromessa sul lavoro. Addirittura, gli intervistati ammettono di essersi presi una media di sette giorni di malattia all’anno a causa di una condizione provocata dal proprio impiego e Il 18% degli intervistati ha dichiarato di avere richiesto giorni di malattia a causa di una condizione fisica o mentale causata dal proprio impiego, in media sette all'anno, e le cause più comuni sono mal di testa, stress e mal di schiena.
A livello geografico, le città i cui intervistati hanno riportato la percentuale più alta di lavoratori che hanno richiesto giorni di malattia a causa di stress causato dal lavoro sono Ancona (80%), Cagliari (75%) e Palermo (71%), seguite da Milano (54%) e Roma (52%).

Naturalmente la pandemia in questo senso non ha aiutato. Nel sondaggio è stato chiesto agli intervistati quale pensano sia l’effetto del virus sulla salute e sicurezza sul lavoro e il 58% degli italiani ritiene che sarà negativo. In particolare un 30% è convinto che le aziende si focalizzeranno più sugli aspetti economici e sul profitto piuttosto che investire in favore dei propri lavoratori. C'è però anche un 19% secondo cui, in seguito alla pandemia, verranno messi in cambio dei miglioramenti.

I lavori migliori per la salute

Ad ogni professione corrispondono diversi pericoli che bisogna considerare, che possono variare dallo spendere ore giornalmente di fronte a schermi, al lavorare in luoghi pericolosi. Lenstore ha analizzato 48 lavori comuni per rivelare quali sono esposti a più minacce per la salute, inclusi esposizione a infezioni, pericoli di ferite e problemi alle articolazioni, oltre ad altre cinque categorie di rischi. Ne è emersa una top5 delle professioni più sicure:

  1. Contabili
  2. Programmatori
  3. Manager informatici
  4. Marketing Manager
  5. Avvocati

I cinque lavori più rischiosi sono invece quelli legati agli interventi di emergenza, anche se nella top5 rientra anche la professione dentistica:

  1. Tecnici di emergenza medica e paramedici
  2. Pompieri
  3. Dentisti
  4. Ispettori doganali
  5. Assitenti di volo