LinkedIn presenta Your Commute: i consigli sul percorso casa-ufficio

Photo by Eutah Mizushima on Unsplash

Le informazioni più importanti per chi cerca un nuovo lavoro? Stipendio, posizione offerta e tipologia di contratto… ma anche la distanza da casa. Causa trasporti pubblici non proprio eccellenti in diverse zone del nostro Paese, il pendolarismo in Italia è un punto dolente e una tematica che i professionisti tengono in grande considerazione quando sono alla ricerca di una nuova posizione lavorativa. Per questo motivo LinkedIn ha introdotto una nuova funzione, denominata Your Commute, pensata per aiutare gli utenti a calcolare il tempo di percorrenza del tragitto casa-lavoro

Il tool già disponibile sulla piattaforma per gli oltre 11 milioni di utenti in Italia, permetterà ai professionisti di capire quali potrebbero essere i tempi e i percorsi migliori per raggiungere eventuali nuovi posti di lavoro, valutando in questo modo gli open job  più congeniali alle loro necessità. Quando gli utenti di LinkedIn si troveranno a visionare nuovi annunci, cliccando sull’opzione See Your Commute accederanno alle informazioni di localizzazione delle aziende. Inserendo quindi il proprio indirizzo di casa gli utenti potranno così calcolare il tempo necessario per raggiungere l’ufficio.

Sapere quanto tempo i professionisti impiegherebbero per arrivare in ufficio ha un alto valore per le nuove generazioni di talenti che sempre di più cercano di ottenere un buon equilibrio tra lavoro e vita privata riducendo al minimo anche gli spostamenti necessari per la loro attività professionale. Secondo i dati di LinkedIn, infatti, le offerte di lavoro che presentano al loro interno l’indirizzo esatto dell’azienda hanno il 60% in più di probabilità di essere prese in considerazione dai potenziali candidati.