nuovi smartphone 2018

Synaptics ha brevettato un sensore di riconoscimento delle impronte digitali da posizionare sotto lo schermo: potrebbe debuttare sui nuovi smartphone 2018, a partire dal Samsung Note 9

Quali saranno i nuovi smartphone 2018 che stravolgeranno il mercato? Dopo un 2017 ricco di colpi di scena tra i big, dal Samsung Galaxy S8 all'iPhone X, ma anche col ritorno di marchi storici come Nokia e Motorola, c'è grande attesa per  prossimi dodici mesi. Se il Samsung S8 ha cancellato i bordi, l'iPhone X ha lanciato il Face ID, mentre il Nokia 3310 ha ribadito che c'è un'altra via per la telefonia mobile. Quali saranno dunque le scommesse del prossimo anno? Scopriamo alcune indiscrezioni. 

Nuovi smartphone 2018: i modelli più attesi

Dove andranno i nuovi smartphone 2018? Difficile dirlo, ma sicuramente ci sarà l'esasperazione del design, una nuova spinta verso le dimensioni ridotte e schermi sempre più grandi con la riduzione delle cornici. Tutti i modeli top di gamma usciti negli ultimi mesi del 2017 hanno uno screen body-to-ratio (ovvero la percentuale di spazio occupata dal display) compreso tra l’80-85%.  L’obiettivo per il 2018 è di raggiungere l’88-90%, lasciando praticamente solo la fotocamera. In questa direzione si starebbero muovendo il Galaxy 9, l'iPhone X 2018 e lo Huawei P11

Prestazioni, fotografia e impronte digitali

La grande novità dei nuovi smartphone 2018 riguarderà i sensori per le impronte digitali, che non saranno più esterni ma posizionati sotto lo schermo. Il primo smartphone a presentarlo dovrebbe essere il Samsung Galaxy S9 (o molto più probabilmente il Note 9). Sugli Android arriveranno anche i sensori Face ID come quello portato a battesimo da iPhone X.

Le prestazioni  dovrebbero crescere per tutti grazie al nuovo processore Snapdragon 845 lanciato da Qualcomm, co modem LTE per una velocità di download fino a 1,2 Gbps. La velocità migliorerà del 25% e ci saranno almeno 6GB di RAM e 128GB di memoria interna. Per quanto riguarda le fotocamere, ci sarà sempre maggiore integrazione tra sensori e intelligenza artificiale. Huawei e Apple hanno già lanciato dei device con un processore dedicato esclusivamente all’intelligenza artificiale, gli altri seguiranno.  Il machine learning permetterà agli smartphone di scattare immagini con una qualità sempre più elevata, soprattutto in situazioni di scarsa luminosità.

iPhone X 2018

L'iPhone X nella versione 2018 - nome da confermare - dovrebbe presentare tre versioni da 5,8 pollici, 6,1 (novità) e il Plus da 6,5 pollici. Atteso per settembre, il nuovo nato di casa Apple avrà anche un nuovo Face ID e sensori fotografici più evoluti per la realtà aumentata.

Samsung Galaxy S9 e Note 9

Il Samsung Galaxy S9 potrebbe arrivare già al Ces 2018 (9-12 gennaio) o al massimo al Mobile World Congress 2018 di Barcellona (fine febbraio) prendendo in contropiede Apple. Dovrebbe presentare un nuovo chipset con un mini-processore per l’intelligenza artificiale, una doppia fotocamera posteriore e dimensioni della cornice ancora più ridotte. Verrà lanciata sia la versione “normale” sia quella Plus. La vera sfida per Samsung nel 2018 sarà Note 9, con il sensore per le impronte digitali nascosto sotto lo schermo da 6.3-6.5 pollici, appena brevettato da Synaptics.

LG G7

Il G6 ha lanciato il formato 18:9, ora tocca allo Lg G7 raccogliere i frutti di questo successo con una fotocamera posteriore che ripresenterà  il sensore grandangolare. Anche in questo caso l'appuntamento è per Barcellona. 

Huawei P11

Lo Huawei P11 dovrebbe mostrare molte delle cose già viste sul Mate 10: design borderless e schermo con rapporto d’aspetto di 18:9. Il comparto fotografico sarà affidato nuovamente a Leica.

OnePlus 6

Difficile migliorare lo OnePlus 5T, quindi lo OnePlus 6 non dovrebbe presentare rivoluzioni. Al massimo ci saranno nuovi sensori 3D per migliorare il riconoscimento facciale. 

Nokia 9 e Nokia 10

Ok il 3310, ma il mercato chiede top di gamma. Nokia potrebbe puntare su Nokia 9, cioè la versione 8 con lo schermo da 5,5 pollici, per poi andare pesantemente all'attacco verso metà anno con un Nokia 10 pluriaccessoriato: Snapdragon 845 con 6GB di RAM e 64GB di memoria, interna, schermo 18:9, sottigliezza estrema e doppia fotocamera posteriore Carl Zeiss. 

Google Pixel 3

L'ultimo a uscire sarà il Google Pixel, atteso a ottobre come da tradizione di Big G. Il Pixel 3 potrebbe uscire in tre diverse versioni, che si differenziano per la grandezza dello schermo: una classica e due borderless. Sui modelli premium probabile la presenza di un'inedita doppia fotocamera posteriore.

E gli smartphone pieghevoli? 

Tra i nuovi smartphone 2018, però, la vera novità potrebbero essere gli attesi smartphone pieghevoli. Forse bisognerà attendere ancora un anno, ma Samsung, Huawei, LG e Apple stanno facendo passi da gigante. Samsung, in particolare, potrebbe lanciare il Galaxy X nel 2019, anche se girano già alcuni rendering dei primi brevetti. Anche Huawei si è esposta su questo tema, ma deve lavorare sul’ottimizzazione del secondo schermo. Uscita prevista tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019. Apple e Lg lavorano insieme, così l'iPhone X Plus potrebbe bruciare la concorrenza.