Si allunga la vita del nucleare tedesco

Il governo Merkel aumenta di circa 12 anni la durata dei 17 reattori del paese

Il governo guidato da Angela Merkel ha deciso di prolungare in media di 12 anni la durata in vita delle centrali nucleari tedesche. Il provvedimento in materia è stato approvato dopo 12 ore di trattative ed è ora al vaglio del parlamento. Promessa in campagna elettorale, la nuova normativa soddisfa le richieste dei grandi gruppi energetici tedeschi, E.On e Rwe, e riguarda i 17 reattori nucleari del Paese. L’iter per l’approvazione definitiva potrebbe però essere lungo, infatti i parlamentari dell’opposizione (Spd e Verdi) sono pronti a dare battaglia. Dieci anni fa i loro partiti erano riusciti a far approvare dal parlamento l’addio della Germania al nucleare entro il 2010.

© Riproduzione riservata