Se non pagate, pignoriamo un giocatore. L’Inter nel mirino di Cemi

La società veneta minaccia il club milanese. All’origine del contendere una fornitura di piscine da 85mila euro. Ma per l’azienda di Moratti le vasche non funzionano. Il caso, che si gonfia e si sgonfia, in questa fine d’estate senza calcio

Una provocazione, pubblicità a costo zero o esasperazione per un pagamento dovuto che tarda ad arrivare. Per qualunque motivo sia nato, il caso di Cemi, società veneta produttrice di piscine, contro l’Inter, la beneamata squadra nerazzurra, si è già sgonfiato. Tutto inizia nella mattinata di ieri quando il quotidiano locale La Nuova Venezia dà spazio all’annuncio minaccioso della Cemi. L’annuncio suona più o meno così: l’Inter ci deve 85 mila euro per l’acquisto di piscine mai pagate, se la somma non arriva siamo pronti a pignorare un calciatore. Nell’articolo viene spiegato come l’azienda di Eraclea, non vedendo arrivare il saldo della fornitura di alcune piscine recapitate al centro sportivo della squadra nerazzurra, si sia rivolta ad un giudice che avrebbe poi emesso «un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo ex articolo 642 del codice di procedura civile sul pagamento immediato e non decorsi i canonici 40 giorni». Forte dell’ingiunzione la Cemi avrebbe quindi fatto sapere di voler pignorare «i conti correnti dell’Inter o addirittura uno dei suoi giocatori». La notizia viene prontamente ripresa dalla stampa nazionale, da più parti piovono le accuse contro l’Inter e il mondo del pallone in generale, già scosso dallo sciopero dei calciatori contrari a pagare il tanto discusso (e poi svanito) contributo di solidarietà. Ma la replica piccata dell’Inter non si fa attendere: «F.C. Internazionale Milano rileva che il mancato pagamento è dovuto ai vizi della fornitura delle vasche, ben noti alla stessa CEMI, che ancora a oggi, dopo mesi di lavori, risultano non ancora a regime». Insomma nessun pagamento perché il prodotto è difettoso. A chiudere la vicenda la risposta, questa volta distensiva della Cemi. Il produttore di piscine e vasche speciali per i centri benessere nel pomeriggio precisa come tra la Cemi e la squadra nerazzurra il clima sia ottimale e come sia piena la disponibilità a risolvere in maniera amichevole la questione.

© Riproduzione riservata