Rubato Pc Enel, conteneva dati su impianti nucleari in Italia

La società elettrica ha denunciato il furto alla Polizia e in un comunicato sottolinea: “Singolare che avvenga a pochi giorni dal referendum”

Un computer contenente dati e documenti riguardanti le caratteristiche dei siti per l’eventuale costruzione di impianti nucleari in Italia e all’estero è stato rubato negli uffici romani di Enel, quelli dell’area nucleare a Tor di Quinto. La denuncia è stata fatta dallo stesso colosso energetico che sottolinea di aver già denunciato il fatto alla Polizia. Secondo il comunicato stampa, il Pc contiene “documenti aziendali relativi a studi e analisi preliminari, privi di risvolti operativi, sulle caratteristiche di siti per impianti nucleari in Italia e all’estero”. Semplice furto o un’azione mirata? Per Enel i dubbi rimangono. “E’ davvero singolare che un furto così mirato avvenga proprio a pochi giorni dalla tornata referendaria”, scrive la società elettrica in un comunicato riferendosi al prossimo referendum del 12 e 13 giugno.

© Riproduzione riservata