Nuovo terremoto in Romagna

Dopo la prima scossa di magnitudo 3.9 poco dopo le 6:30 del mattino, uno sciame sismico con oltre dieci scosse di magnitudo inferiore. Al momento non risultano feriti o danni

La terra continua a tremare in Romagna. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato questa mattina, alle 6:32, un terremoto di magnitudo 3.9 (e profondità pari a 8.3 km) localizzato tra le province di Forlì-Cesena e Arezzo, nel distretto sismico: Montefeltro.

Le località più prossime all’epicentro sono i comuni di Bagno di Romagna e Verghereto, entrambi della provincia di Forlì-Cesena.

A partire da questa prima scossa l’Ingv ha registrato una serie (oltre una decina) di scosse di magnitudo inferiore (dal 2 al 2.7), l’ultima delle quali è stata registrata alle 9:20.

Al momento, fanno sapere dalla Protezione Civile, non risultano feriti o danni.

© Riproduzione riservata