Connettiti con noi

Attualità

L’Hotel di lusso fa strada in Italia

Meno strutture e più posti letto, dominano le piccole imprese ricettive, ma la crescita degli alberghi a 4 e 5 stelle è esponenziale

Sono ancora una piccola fetta dell’offerta alberghiera italiana, ma gli hotel a 4 e 5 stelle crescono a vista d’occhio conquistando, anno dopo anno, una clientela sempre più orientata a servizi di medio-alta qualità a discapito di strutture di più bassa categoria. È la situazione delineata dal Sia Guest che, in occasione dell’edizione 2011 del Salone internazionale dell’accoglienza (26-29 novembre, Rimini Fiera), ha presentato gli ultimi dati riguardanti lo stato dell’offerta alberghiera in Italia. A oggi le circa 34 mila strutture recettive presenti sul territorio (, suddivise nelle diverse tipologie, offrono oltre 2,2 milioni di posti letto; gli ultimi anni sono stati caratterizzati da una progressiva riduzione del numero di alberghi e, al tempo stesso, da una crescente capacità ricettiva (dal 1980 al 2009 si è passati in media da 37,6 a 65,6 letti per esercizio): chiara tendenza a strutture alberghiere più ampie e di qualità medio-alta rispetto ad aziende medio-piccole e di più bassa categoria. Così, mentre le strutture a 3 stelle restano ancora numericamente prevalenti (erano 17.953 a fine 2010, il 52,4%) aumentano quelle a 4 e 5 stelle (rispettivamente 5.083 e 362), mentre diminuiscono quelle a 1 e 2 stelle che, se nel 2009 erano il 30% del totale, fino al 2000 rappresentavano circa la metà degli alberghi italiani.

Credits Images:

L’Hotel Brunelleschi, 4 stelle, premiato recentemente dal Comune di Firenze per i suoi cento anni di attività