Giochi invernali 2018 a Pyeongchang

La città sudcoreana si aggiudica la manifestazione con il progetto ‘Nuovi orizzonti’. Battute Monaco di Baviera e Annecy

Sarà la città sudcoreana Pyeongchang la sede dei Giochi olimpici invernali 2018. La decisione è stata presa dal Comitato olimpico internazionale (Cio) che ha preferito la città asiatica a Monaco di Baviera e Annecy.A 180 km da Seul, PyeongChang si trova a 700 metri di altezza sul livello del mare. Il progetto della città sudcoreana, alla sua terza candidatura dopo quelle del 2010 e del 2014, ha come slogan Nuovi orizzonti. Il progetto coreano è stato definito dalla commissione di valutazione del Cio “un concetto molto compatto. I 13 siti proposti hanno raggiunto o superato i criteri Cio”. Inoltre può essere considerata una città sicura. Due le aree di competizione, distanti circa 37 km l’una dall’altra e collegate da una autostrada già esistente. Al centro di Alpensia, a 700 metri si svolgeranno il biathlon, il salto; qui sorgeranno il villaggio olimpico, lo stadio olimpico, il media center e l’albergo riservato al Cio mentre le gare di sci alpino si svolgeranno Jungbong, quelle di freestyle e snowboard a Bokwang Phoenix Park. A est di Pyeongchang, a Gangneung le gare di pattinaggio, curling, hockey e ci sarà un altro villaggio olimpico. Il budget del comitato organizzatore, di cui è presidente Yang Ho Cho, amministratore delegato della compagnia aerea Korean Air (testimonial la campionessa olimpica di pattinaggio artistico Yuna Kim) è di 1,53 miliardi di dollari a cui si aggiungeranno ulteriori investimenti per circa 6,3 miliardi di dollari (di cui 3,4 per la linea ferroviaria ad alta velocità).

© Riproduzione riservata