Connettiti con noi

Attualità

Coca-Cola e Pepsi sarebbero sotto indagine dell’antitrust Usa

Le due multinazionali, che controllano più del 60% del mercato delle bevande gassate negli Stati Uniti, nel mirino della Federal Trade Commission, che avrebbero rispolverato una legge non applicata da oltre 20 anni. Ecco perché

Coca-Cola-Pepsi-indagine-antitrust-Usa_slider_home Credits: © Getty Images
© Getty Images

Applicare una legge vecchia di decenni, non impiegata da oltre 20 anni, per tutelare i piccoli venditori dalla concorrenza delle multinazionali. È quanto starebbe avvenendo negli Stati Uniti con con il faro della Federal Trade Commission puntato su Coca-Cola e PepsiCo per una potenziale discriminazione di prezzo nel mercato. Coca-Cola è la più grande azienda del mercato delle bevande gassate negli Usa con una market share del 46%; è seguita da Pepsi, che detiene il 26% del mercato.

In base all’indiscrezione, riportata dalla testata Politico , l’indagine sarebbe nelle fasi iniziali e né dai dipartimenti dell’Antitrust americana né da quelle delle due multinazionali ci sono stati commenti. L’indagine della Federal Trade Commission poggerebbe su una legge del 1936, conosciuta come Robinson-Patman Act che vieta ai fornitori di offrire prezzi migliori ai grandi rivenditori, sfruttando economie di scala, a scapito dei loro concorrenti più piccoli.

In base all’articolo, il governo americano starebbe così cercando di frenare l’avanzata delle multinazionali.

Credits Images:

© Getty Images