Connettiti con noi

Attualità

Barak Obama: task force per salvare le api

Oltreoceano gli insetti impollinatori stanno progressivamente scomparendo, a causa di parassiti e pesticidi. Con danni enormi per l’economia agroalimentare americana

Pugno duro di Barack Obama che, per salvare il mondo dalla distruzione totale, annuncia la costituzione di una nuova task force. Ma a minacciare la Terra non è un conflitto globale o una nuova recessione economica, bensì un pericolo ecologico: la sparizione delle api. Oltreoceano, infatti, questi animali stanno morendo a un ritmo preoccupante, a causa della crescente infestazione di pesticidi e parassiti. Di questo passo, le api potrebbero rischiare di estinguersi, con conseguenza gravissime per l’economia. Come ricordava Albert Einstein: “Se l’ape scomparisse dalla faccia della Terra, l’umanità non sopravvivrebbe più di quattro anni. Niente più api, niente più impollinazione…niente più uomini!” . Quel che è certo è che l’America, per prima, avrebbe seri problemi visto che il 90% dell’economia alimentare del Nord America dipende dalle piante impollinate dalle api per un valore di 15 miliardi di dollari all’anno. Tra l’altro 87 delle 115 principali colture dipendono dall’impollinazione animale di api, pipistrelli, farfalle e uccelli. Da qui, la decisione di creare la Pollinator Health Task Force coinvolgendo sia l’Agenzia per la protezione ambientale sia il Dipartimento dell’agricoltura. Insieme dovranno promuovere la conservazione degli impollinatori, siglare partnership tra pubblico e privato e sensibilizzare il pubblico americano sul tema. Previsto anche lo stanziamento di consistenti fondi: la task force finanzierebbe, con 8 milioni di dollari, alcune fattorie e ranch residenti in Michigan, Minnesota, North Dakota, South Dakota e Wisconsin, per creare nuovi habitat per le api.

Credits Images:

© Valter Jacinto