Connettiti con noi

Protagonisti

Investimenti, è il tempo della razionalità. Intervista a Tommaso Corcos

Bando all’emotività, il mondo degli investimenti richiede da sempre disciplina e obiettivi razionali. Ancor di più oggi di fronte a mercati sempre più volatili e un’economia in continua trasformazione. È su queste basi che poggia il successo di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking che, come sottolinea il suo amministratore delegato, cerca di accompagnare su questa strada gli investitori, costruendo con loro un solido rapporto di fiducia

Tommaso-Corcos Dopo un inizio di carriera presso il servizio partecipazioni estere della Bnl, dal 1990 al 2001 Tommaso Corcos ha ricoperto diversi incarichi in Intesa Asset Management Sgr/Nextra Investment Management Sgr. Nel 2002 entra in Fideuram con l’incarico di a.d. di Fideuram Investimenti Sgr SpA. Da allora ha rivestito ruoli di crescente responsabilità fino alla nomina, nel 2020, ad amministratore delegato di Fideuram ISPB. Da gennaio 2021 è anche vicepresidente Intesa Sanpaolo Private Banking

Ancora una volta, lo scorso anno Fideuram, la divisione di private banking del gruppo Intesa Sanpaolo, si è confermata al primo posto per raccolta tra le reti di consulenza. Merito non solo della sua storia e affidabilità, ma anche dell’attenzione costante alle esigenze della clientela e per le nuove opportunità offerte dalla tecnologia. Non a caso, al Salone del Risparmio, uno degli eventi più importanti dell’industria finanziaria organizzato da Assogestioni che si tiene proprio questo mese a Milano, Fideuram Ispb AM (la Sgr della divisione Private) sarà presente proprio per parlare di tecnologia e AI nell’evento La coscienza dell’intelligenza artificiale. Del presente e del futuro di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, e di molto altro, abbiamo parlato con il suo amministratore delegato, Tommaso Corcos.

Dottor Corcos, come si profila questo 2024 per Fideuram ISPB anche alla luce dei risultati del 2023?
Oggi Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking amministra circa 360 miliardi di euro, e il 2023 si è chiuso con una raccolta netta totale che ha superato i 12 miliardi. Siamo molto soddisfatti di questi risultati che sono stati resi possibili dalla professionalità e passione dei nostri private banker, che affiancano e consigliano quotidianamente i clienti nelle scelte importanti, anche nei contesti internazionali più difficili. Per il 2024 la strada procede in linea di continuità con l’obiettivo principale di valorizzare il vantaggio competitivo, che ci ha contraddistinto nel tempo, di un modello fondato sulla consulenza e sulla capacità di innovazione.

Nell’ultimo anno, la raccolta di Fideuram ISPB è stata trainata soprattutto dall’amministrato. Quali nuovi servizi e prodotti lancerete in questo campo?
Un contesto come quello vissuto nel 2023 ha favorito in modo importante il mondo del risparmio amministrato. È stato un fenomeno del mercato e lo abbiamo vissuto anche direttamente. È normale, dopo molti anni di rendimenti bassi o negativi, che il risparmiatore cerchi opportunità nell’ambito dei titoli obbligazionari. Il nostro sforzo, però, è quello di accompagnarlo verso comportamenti da investitore razionale. Per questo motivo, accanto a un ampio numero di iniziative sul mercato primario, sia con obbligazioni sia con certificati, lo sviluppo dell’offerta ha un’attenzione particolare su prodotti che consentano un investimento progressivo sui mercati azionari, o che gestiscano in modo sensato il rischio di market timing. In funzione del target di clientela, lo sviluppo riguarda sia la piattaforma dei fondi, sia quella delle gestioni patrimoniali e dei prodotti assicurativi.

Guardando all’attuale contesto e, soprattutto, al futuro, è difficile non chiedersi quanto e in che modo le tensioni geopolitiche internazionali hanno influenzato e continuano a influenzare gli investimenti finanziari. Come le state gestendo?
È un punto rilevante, ma bisogna essere molto attenti a non cadere nell’errore di…

L’intervista a Tommaso Corcos continua su Business People di aprile 2024

Acquistalo in edicola o scarica la versione digitale
Business-People-aprile-2024