Connettiti con noi

Protagonisti

Confindustria: passo indietro di Garrone, Orsini verso la nomina

Confindustria Emanuele Orsini Emanuele OrsiniCredits: Confindustria

Si fa sempre più probabile la nomina di Emanuele Orsini a presidente di Confindustria. Con il passo indietro di Edoardo Garrone, presidente di Erg e del Sole 24 Ore, la strada per l’attuale vicepresidente di Confindustria sembra ormai spianata. Il passo indietro di Garrone è stato annunciato attraverso una lettera, che sottolinea la volontà di non dividere la base della confederazione degli industriali, sulla scia dell’accesa corsa a quattro che si era delineata inizialmente.

“Quando ho pensato alla mia candidatura, a seguito di sollecitazioni di molti avevo chiari i fini che ci e mi muovevano”, ha scritto Garrone. “Una presidenza al servizio della Confindustria e non una Confindustria al servizio del presidente, obiettivo che nasceva dalla volontà di ritornare ai fondamentali del nostro sistema di rappresentanza e ai suoi valori, a quello spirito che ci ha spinti e impegnati per molti anni, rappresentando interessi per la crescita della competitività del sistema industriale italiano. Questo con equilibrio e determinazione, evitando di stimolare conflitti interni che, in queste settimane, mesi e anni, hanno fatto purtroppo emergere aspetti deplorevoli del nostro sistema”, ha concluso il patron di Erg, rivendicando la sua scelta di responsabilità.

Il consiglio generale per l’elezione del nuovo presidente, con un mandato di quattro anni, è convocato per oggi. La nomina verrà ratificata poi dall’assemblea dei delegati il 23 maggio.