Lorenzo Cerulli nuovo GenAI Leader di Deloitte

Intelligenza artificiale sempre più centrale nella strategia della società di consulenza, che annuncia la nascita di un Competence Center per la GenAI guidato da Cerulli. Previste oltre 500 assunzioni nei prossimi tre anni

Lorenzo-Cerulli-DeloitteLorenzo Cerulli

Deloitte punta sull’Intelligenza Artificiale generativa e ha annunciato la nascita di un Competence Center per la GenAI guidato da Lorenzo Cerulli e composto da oltre 100 esperti dedicati. Nell’ottica di rafforzare ulteriormente il proprio impegno su questo fronte, nei prossimi tre anni sono previste oltre 500 assunzioni in ambito GenAI/Intelligenza Artificiale.

Non solo. Per far fronte all’aumento di domanda di servizi legati alla GenAI, Deloitte prevede di erogare oltre 350 mila ore di formazione sull’intelligenza artificiale generativa, abilitando tutti i 17 mila dipendenti del network Dcm (Italia, Grecia, Malta) all’accesso a un ampio ventaglio di corsi, workshop, risorse e strumenti dedicati.

“L’Intelligenza Artificiale generativa è un’innovazione con potenzialità straordinarie ed è destinata a impattare trasversalmente le aziende di ogni settore”, ha affermato Fabio Pompei, Ceo di Deloitte Central Mediterranean. “Per questo, Deloitte ha deciso di investire con decisione sull’AI, puntando sulle competenze e sul know-how necessari ad accompagnare le imprese in questa trasformazione. Si tratta di una grande sfida non solo per le aziende, ma per l’intero sistema Paese: in un contesto internazionale in cui l’innovazione tecnologica gioca un ruolo sempre più rilevante, presidiare questa frontiera significa contribuire alla competitività e alla crescita dell’Italia nel lungo periodo”.

© Riproduzione riservata