Finisce l’avventura cinematografica di Franco Tatò

È già finita l’avventura cinematografica di Franco Tatò con Mikado Film. Con un comunicato ufficiale, De Agostini Communications ha confermato che...

È già finita l’avventura cinematografica di Franco Tatò con Mikado Film. Con un comunicato ufficiale, De Agostini Communications ha confermato che le negoziazioni tra il gruppo di Novara e il manager non si sono conclude positivamente: «Nel mese di ottobre 2009 – ricostruisce la vicenda il comunicato – la guida gestionale di Mikado Film, società italiana di produzione e distribuzione cinematografica, era passata al dott. Franco Tatò che, in tale contesto aveva assunto la carica di Presidente e Amministratore Delegato della società». L’accordo prevedeva che avrebbe gestito la società finalizzando poi l’acquisizione nei mesi successivi (si parlò di febbraio come termine, poi slittato). In queste trattative devono essere emersi intoppi che hanno portato alla rottura (non traumatica, sostengono fonti di De Agostini) dell’intesa, che determina l’imprevisto ritorno della società sotto la gestione e amministrazione del Gruppo De Agostini. Il comunicato annuncia inoltre che, oltre a Franco Tatò, escono dalla società tutti i membri del Consiglio di Amministrazione da lui designati (tra cui Lucia Morselli, ex amministratore delegato di Strema Italia, e Sonia Raule, produttrice nonché moglie di Tatò) che saranno sostituiti con consiglieri nominati da De Agostini Communications. Ma sembra difficile che il gruppo controllato dalle famiglie Drago e Boroli punti nuovamente su Mikado, dopo aver cercato a lungo di cederla: è nota la non disponibilità a investirci nuovamente. Ma, anche se il catalogo della società può far gola a qualche potenziale compratore, non sarà facile trovare nuovi acquirenti. Al momento guida la società Marco Cordeddu di Zodiak Entertainment, altra società produttrice e distributrice di contenuti audiovisivi controllata da De Agostini.

© Riproduzione riservata