Connettiti con noi

Attualità

Open Factory: le imprese italiane aprono i propri stabilimenti al pubblico

Fino al 30 maggio sarà possibile visitare alcune delle aziende che contribuiscono a rendere il made in Italy un’eccellenza a livello internazionale. L’elenco delle aziende aderenti all’iniziativa

Open Factory Bottega Villa Rosina dell'azienda vinicola Bottega che partecipa a Open Factory

Scoprire il “dietro le quinte” di alcuni dei prodotti più apprezzati dal grande pubblico, approfondire le case history che hanno reso l’azienda un punto di riferimento del proprio settore. È quanto promette Open Factory, iniziativa promossa dal Comitato Leonardo in occasione della prima Giornata Nazionale del Made in Italy e dedicata alla promozione della creatività e dell’eccellenza italiana.
Fino al 30 maggio, le aziende che hanno aderito all’iniziativa apriranno al pubblico i propri stabilimenti organizzando visite guidate ed eventi dedicati soprattutto agli studenti, con l’obiettivo di far conoscere e apprezzare le proprie realtà e la qualità delle produzioni made in Italy ai giovani e al grande pubblico. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
“È importante tornare a dare centralità alle nostre imprese e filiere industriali, far toccare con mano come nascono i prodotti delle nostre eccellenze per aumentare la consapevolezza dell’importanza del made in Italy e della ricaduta positiva che ha sull’economia del nostro Paese”, ha commentato il presidente del Comitato Leonardo, Sergio Dompé.

Il programma di Open Factory

A inaugurare il calendario Open Factory sono state le aziende Amarelli Fabbrica di Liquirizia, che ha organizzato visite guidate dello stabilimento, del Museo della Liquirizia “Giorgio Amarelli” e del Factory Store a Rossano (Cs) e Ferrari Trento, con visita alla Cantina e a Villa Margon.

Seguirà dal 22 aprile l’azienda Marcegaglia. Per quest’ultima sono in programma tre appuntamenti dedicati agli studenti degli istituti superiori a cui sarà riservata una visita guidata dello spazio museale Casa Marcegaglia, un approfondimento didattico presso la Marcegaglia Academy e un bus-tour dello stabilimento di Gazoldo degli Ippoliti (Mn).

A maggio sarà la volta di iGreco, con una giornata di apertura e visita all’azienda agroalimentare di Cariati (Cs), mentre Almas Partecipazioni Industriali proporrà una visita allo stabilimento di Airola (Bn). Pirelli accoglierà gli studenti del Politecnico di Torino nel Polo Industriale di Settimo Torinese disegnato da Renzo Piano. Le Distillerie Nonino ospiteranno i visitatori nel cuore delle vigne friulane a Ronchi di Percoto (Ud), per un tour alla scoperta dell’arte secolare della distillazione e un’esclusiva degustazione.

A seguire, l’open factory di Bottega con visita della cascina e degustazione dei vini in fermentazione nella cantina di Bibano (Tv). Spazio anche all’industria farmaceutica con gli appuntamenti previsti da Zambon, che propone una visita guidata del campus scientifico OpenZone di Bresso (Mi) e Dompé Farmaceutici, che aprirà le porte del proprio polo produttivo agli studenti universitari, delle scuole primarie e secondarie de L’Aquila. Inoltre, Oranfresh di Catania, aprirà il proprio stabilimento nell’ultima settimana di maggio.

Il calendario completo e costantemente aggiornato delle aziende partecipanti e delle iniziative organizzate è consultabile sul sito del Mimit, Ministero delle Imprese e del Made in Italy.