Coca-Cola torna a Milano: inaugurata la nuova sede

Nella settimana in cui celebra il suo 138esimo anniversario, la multinazionale svela le prime immagini del nuovo headquarter, realizzato all’insegna della sostenibilità ambientale

Coca-Cola-sede-Milano

Con una piccola cerimonia rivolta a dipendenti e autorità locali, Coca-Cola Italia ha inaugurato ieri i propri uffici milanesi che si trovano nella sede di Via Monte Rosa 91: un nuovo capitolo per l’azienda che ritorna all’interno della città di Milano, proprio nella settimana in cui si celebra il 138º anniversario della nascita di Coca-Cola, avvenuta l’8 maggio 1886 ad Atlanta.

Accanto alla vicepresidente e direttore generale per Italia e Albania Phillipine Mtikitiki, al taglio del nastro hanno preso parte il sindaco di Milano Giuseppe Sala, affiancato dall’assessore allo Sviluppo economico e Politiche del lavoro, Alessia Cappello, dall’assessore allo Sport, al Turismo e alle Politiche giovanili, Martina Riva, oltre a Francesco Rovere, Senior Development Manager di Axa IM Alts, che gestisce  per conto dei propri clienti l’asset Monte Rosa 91.

Da sinistra, l’assessore allo Sviluppo economico e Politiche del lavoro del Comune di Milano, Alessia Cappello, il sindaco Giuseppe Sala, la vicepresidente e direttore generale per Italia e Albania di Coca-Cola, Phillipine Mtikitiki, l’assessore allo Sport, al Turismo e alle Politiche giovanili, Martina Riva, e Francesco Rovere, Senior Development Manager di Axa IM Alts

Perché Coca-Cola ha scelto Milano per la sua nuova sede

La scelta dell’area metropolitana di Milano come sede dei propri uffici, nella cornice di Monte Rosa 91, rappresenta un impegno tangibile di Coca-Cola nel voler garantire alle proprie persone uno spazio di incontro dove il business possa trovare un equilibrio con momenti conviviali, all’insegna della socialità e della collaborazione.

“Pur essendo un’azienda globale, Coca-Cola opera a livello locale in ogni comunità in cui è presente”, ha dichiarato Phillipine Mtikitiki. “Siamo orgogliosi dei quasi 100 anni di storia della nostra azienda in Italia (il centenario avverrà nel 2027), come leader nel settore delle bibite e delle bevande. L’apertura dei nuovi uffici a Milano riflette il nostro impegno continuo nel crescere insieme alle realtà in cui operiamo ma con più siamo entusiasti di poter offrire ai nostri dipendenti un nuovo spazio di lavoro pensato appositamente per loro, dove potranno sentirsi ispirati, produttivi e coinvolti nel creare la magia di Coca-Cola per il nostro Paese”.

Focus sulla sostenibilità

La sede milanese di Coca-Cola sta perseguendo la prestigiosa certificazione Leedv4 ID+C Platinum, il più alto livello di certificazione internazionale.

Gli uffici otterranno un risparmio energetico complessivo di quasi il 20% rispetto a un edificio base secondo le Linee guida internazionali Ashrae, che forniscono indicazioni sulla qualità ambientale interna, considerando sia l’interazione tra qualità dell’aria, condizioni termiche, sia altri parametri come illuminazione e acustica. Inoltre, l’installazione di efficienti giochi d’acqua in tutto l’ufficio consentirà di ridurre quasi il 50% del consumo di acqua potabile rispetto a un edificio base. Inoltre, il 100% dell’energia utilizzata sarà compensata con Certificati di Energia Rinnovabile (Rec), che garantiscono che l’origine dell’energia utilizzata provenga esclusivamente da fonti rinnovabili.

Leed è un sistema di classificazione degli edifici ecologici verificato da terze parti, utilizzato a livello globale e rilasciato dal Green Building Council degli Stati Uniti. La certificazione di livello Platinum rappresenterà un risultato significativo e una prova dell’impegno per un futuro più sostenibile, dato che solo il 6% degli edifici certificati Leed in tutto il mondo raggiunge questo livello di qualità. In Italia solo 15 edifici rientrano in questo livello (Leed ID+C Platinum).

© Riproduzione riservata