Connettiti con noi

Lifestyle

Viaggi, la Bella Italia raccontata dal Daily Telegraph

Il giornalista Lee Marshall ha descritto 21 gioielli meravigliosi ma nascosti del Belpaese

Il Belpaese è amato e ammirato dai turisti di tutto il mondo, per le bellezze che offre e per i tanti, spesso sconosciuti ai più, posti magici che si possono trovare in ogni piccola città italiana. Sembra saperlo bene Lee Marshall, giornalista del quotidiano britannico Daily Telgraph, che ha dedicato un articolo pieno di trasporto per i 21 luoghi belli ma quasi sconosciuti ai più che vale davvero la pena di visitare.

BELLEZZE SEGRETE. L’excursus del giornalista britannico attraverso la nostra Italia è un viaggio che va da Nord a Sud, dalle città d’arte a quelle montane, senza dimenticare le Isole e le coste. E proprio sulla costa si trova il primo candidato della lista, un piccolo gioiello dei mari italiani: Marina di Pisciotta, in Campania, è un minuscolo (ha meno di 300 abitanti) paesino sulla costa tirrena, che mantiene il fascino dei tipici paesini meridionali, con i suoi vicoli e con le case color pastello, e un’atmosfera dei tempi andati. Sempre sul mare troviamo il “sesto” delle Cinque Terre, il villaggio Porto Venere, che seppur meno invaso da frotte di turisti estivi mantiene intatto il fascino della Liguria e dei suoi porti turistici. Come detto, Lee Marshall non dimentica certo l’arte e i centri urbani: tra i più caratteristici è segnalata Bergamo, meno conosciuta della vicina Milano capitale del fashion, ma ancora più affascinante con la propria atmosfera romantica e l’imponenza delle alte mura, tale da essere giudicata dal giornalista come «la più bella città collinare della Lombardia». Entra fra le prime posizioni della classifica anche Montefalco, austera città d’arte e patria del Sagrantino, il raro vino rosso che si produce nelle vigne della zona.

DA NORD A SUD. Il viaggio in Italia del Daily Telegraph è ricco di consigli di viaggio e affreschi originali sul nostro Paese, che potrebbero diventare – anche per gli italiani – tanti spunti interessanti per trascorrere le proprie vacanze in luoghi magari meno famosi, ma altrettanto affascinanti delle mete più tradizionali. Che siano a Sud, come Ravello, incastonata nella Costiera Amalfitana; il parco nazionale del Gargano, in Puglia, come Porto Selvaggio, luogo magico della costiera salentina; le non abbastanza valorizzate dalle guide turistiche Ragusa e Cefalù; il sito archeologico di Ercolano; e la piccola e nascosta isola siciliana Marettimo. Il Sud domina, è evidente; tuttavia Lee Marshall dimostra di conoscere bene anche il Nord e il Centro Italia, e consiglia una visita a città come Genova, Treviso e Trieste, spesso trascurate per mete più famose (come Venezia, che comunque entra nell’articolo per le sue numerose attrazioni “segrete” e sconosciute ai più); l’ottimo centro gastronomico localizzato nelle langhe piemontesi; i panorami naturalistici del Lago d’Iseo o quelli abruzzesi di Sulmona; senza dimenticare le mete medievali di Sovana (Toscana), Ravenna (Emilia-Romagna) e la località marittima di Gabicce Mare, nelle Marche.

Credits Images:

Porto Venere (Liguria), una tra le mete della lista.