Connettiti con noi

Lifestyle

Bresciani

Massimiliano Bresciani vice presidente

Quali sono le tendenze per la prossima stagione e quali i materiali e i colori su cui punterete? Per la stagione primavera-estate 2010 continueremo a seguire la strada intrapresa sin dall’inizio dalla nostra azienda: fibre 100% naturali. Perciò le proposte andranno dal cotone egiziano finissimo al lino, alla canapa, sino alle mischie con il cotone Sea Island più pregiato. Continueremo le proposte in cotone e in lino biologico, tinti completamente al naturale, utilizzando solo infusioni di erbe. I colori saranno vivaci, allegri, non fosse altro per contrastare questi momenti di “depressione” mondiale.I disegni saranno ancora ispirati ai nostri archivi degli anni ‘60 e ‘70 rivisitati in chiave moderna.

Molti parlano già di “ripresa”: nel comparto moda si avvertono segnali in questo senso?Effettivamente le ultime settimane hanno portato alcuni sintomi di stabilizzazione della crisi. Non si può comunque parlare di ripresa vera e propria. Noi ci stiamo già organizzando per affrontare i volumi che arriveranno al momento in cui il mercato ricomincerà a “girare”. Ci troveremo con clienti con magazzini semivuoti che verranno da stagioni di acquisti fatti con il freno a mano e ci saranno (purtroppo) meno concorrenti. La richiesta sarà massiccia e necessiterà di tempi brevissimi per essere evasa: il nostro obiettivo è quindi quello di farci trovare con scorte di magazzino adeguate alle esigenze.

Se il suo brand fosse un piatto, un vino e un brano musicale quale sarebbe e per quale ragione? Il nostro prodotto è sofisticato, ma di uso quotidiano, quindi posso pensare alla “semplicità del lusso quotidiano”: un bel piatto di pasta e un Brunello di Montalcino. Per il brano musicale se telefonate al Calzificio Bresciani potete ascoltare, in attesa della comunicazione, Wonderful World cantato da Louis Armstrong… il mondo è una bellezza tutta da scoprire e da vivere e da godere… magari con l’aiuto del benessere dato da un confortevole paio di calze in cashmere e seta.

Credits Images:

Massimiliano Bresciani