Roma e Bnl celebrano gli artisti del Mediterraneo

In occasione del suo centenario l’istituto promuove una mostra che, attraverso fotografie e video, mette a confronto l’estro di 22 artisti emergenti

Il Mare Nostrum come depositario di antiche tradizioni, crocevia di culture e civiltà differenti, ma anche fertile terreno di innovazione e di interpretazione delle nuove tecnologie. Dall’insieme di queste suggestioni è nato il progetto ideato da Bnl per i suoi 100 anni di attività e curato da Francesco Bonami ed Emanuela Mazzonis, che vedrà riuniti 150 lavori di 22 artisti emergenti provenienti da altrettanti Paesi dell’area mediterranea ed espressione della loro identità.La mostra, attraverso una serie di fotografie e video, propone una ricognizione artistica che si sviluppa lungo i 46 mila km di costa, che lambisce ben tre continenti (Europa, Asia e Africa). Una giuria internazionale decreterà l’opera vincitrice che sarà acquisita dalla Banca ed entrerà a far parte del suo patrimonio artistico (a oggi circa 5 mila opere tra capolavori dell’arte classica e moderna e lavori di giovani talenti contemporanei).

The sea is my land. Artisti dal Mediterraneo Fino al 29 settembreMaxxi, Roma

www.fondazionemaxxi.it

© Riproduzione riservata