Suv Peugeot: la 5008 guida la riscossa della casa automobilistica francese

Nuove versioni di modelli di successo e nuovi cross over per cercare di sfondare in Cina e in Nord America

Il nuovo Suv Peugeot è uno dei 26 nuovi modelli con cui la casa automobilistica francese sta cercando il rilancio. Il piano è stato presentato l’anno scorso e si chiama Push to Pass e contiene una serie di obiettivi da raggiungere entro il 2021, con cui il marchio transalpino proverà a consolidare e ad accrescere la sua quota di mercato in Cina ed Europa ma soprattutto a rilanciarsi in mercati che non presidia da molti anni, come quello nordamericano.

La nuova Peugeot 5008 assomiglia alla 3008

La Peugeot 5008 è una delle vetture sulle quali i francesi ripongono le maggiori speranze. È stata presentata in anteprima al Salone dell’Automobili di Parigi 2017 (svoltosi enll’ottobre 2016) e al Motor Show di Bologna per essere messa in commercio all’inizio della scorsa primavera. Rispetto alla prima versione, commercializzata nel 2009, si assiste ad un cambio radicale: se la prima era sostanzialmente una monovolume, questo è un crossover Suv da sette posti.

È molto più simile alla 3008, di cui riprende la carrozzeria, parti delle componenti interne e motore, pur essendo più lunga di 17 centimetri (misura 4,64 metri) e più larga di 11, aumenti che si traducono, però, in soli 60 chilogrammi. Sul mercato, a giudicare dai dati di vendita, non è andata male; a giugno, risultava al sesto posto nella classifica dei Suv e crossover medi più venduti nei primi sei mesi dell’anno, con vendite di poco inferiori alle 10 mila unità, con due mesi in meno rispetto ai suoi concorrenti.

Suv Peugeot 5008. tutti i dispositivi di sicurezza

Quasi avveniristica è la strumentazione di bordo, grazie ai miglioramenti apportati al già famoso Peugeot i-Cockpit, con uno schermo digitale in alta risoluzione, posto al centro del cruscotto e dotato di touch screen.

Tra i dispositivi di sicurezza, spiccano il Distance Alert, che avvisa di un rischio collisione imminente, l’AEBS, cioè l’Authomatic Emergency Braking System, cioè il sistema di frenata automatica, che si attiva qualora l’autista non abbia provveduto a frenare dopo la segnalazione proveniente dal Distance Alert. L’auto è dotata di un Active Lane Departure Warning, che si attiva qualora il computer di bordo rilevi un cambio di traiettoria che assomigli a un’uscita di strada, uno Speed Limit Detection, che sa leggere i cartelli relativi alla velocità massima consentita, un Advanced Grip Control con annessa una funzione che consente di controllare la velocità dell’auto in discesa.

Impressionante la capienza del portabagagli, capace di contenere fino a oltre mille litri. Piuttosto contenuto il prezzo, invece, che – a seconda dei modelli – va dai 25 ai 34 mila euro.

© Riproduzione riservata