Connettiti con noi

Lifestyle

Il mito di Beethoven raccontato a fumetti

Dopo il successo delle mostre su Mozart, Wagner e Verdi, arriva “Bam, Bam, Bam, Baaam” sul compositore sordo immortalato nei comics da Pippo ai Peanuts

Dopo il fortunato successo delle mostre Mozart a Strisce (2011), Wagner a Strisce (2012) e Sempre Verdi (2013), un altro grande compositore diventa propostagonista al Wow Spazio Fumetto di Milano: Ludwig van Beethoven.

La mostra sarà visitabile dal 29 novembre all’11 gennaio e fa parte delle iniziative collegate all’inaugurazione della stagione lirica del Teatro alla Scala che scatterà il 7 dicembre proprio con il Fidelio del compositore austriaco.

Dai Peanuts a Pippo (guarda la gallery), dalla propaganda americana anti-nazista alle eleganti scene delle Figurine Liebig, la storia del musicista sordo rivive con l’ironia tipica del linguaggio fumettistico a partire dal celeberrimo attacco della Quinta Sinfonia che diventa Bam, bam, bam, baaam, il titolo della mostra.