Connettiti con noi

Lifestyle

Harley, una libidine… su misura

Quattro modelli della casa di Milwaukee sono stati inseriti nella gamma Cvo: customizzazione industriale, più sicurezza e comodità per fare un pieno di sogno americano

La moto è libidine. È, per certi versi, un vizio. Una passione che negli anni ti plasma e che ti porta in un mondo in cui ogni particolare è capitale. Anzi, proprio il particolare diventa il centro dell’attenzione. Chi si rivolge a un marchio come Harley Davidson – se non lo fa per moda – spesso è posseduto da questa malattia del dettaglio. Una sorta di patologia della qualità e dell’esclusività che trova pace solo nel possesso del pezzo migliore, plasmato sui propri gusti e sulla propria personalità.

Per andare incontro a questa esigenza, le già curate e raffinate bicilindriche di Milwaukee, si evolvono nella gamma Cvo, acronimo che sta per Custom Vehicle Operation. Una sorta di evoluzione nella tecnica, nel design e negli accessori della gamma standard, che non è però prodotta da un’officina indipendente bensì studiata e realizzata da un reparto specializzato della casa madre. Quest’anno i modelli prescelti per essere elevati nell’Olimpo del custom (sempre industriale, si intende) sono la Street Glide, la Road Glide Ultra e Limited e la Softail Deluxe.

Le schede tecniche

In comune hanno l’ormai mitico bicilindrico americano nella cubatura più grande tra quelle in casa H-D: 1.802 centimetri cubi di puro sogno Usa. La versione è sostanzialmente la Screamin’ Eagle Cam 110 VTwin Engine con la testa raffreddata a liquido per le prime tre e il raffreddamento ad aria per la Softail Deluxe. Tutte montano l’Abs con frenata combinata di serie – che con le masse in gioco è d’obbligo – la frizione idraulica, la chiave con trasponder (comodissima) e l’antifurto H-D Factory Security System che, considerato il prezzo di listino, consigliamo di abbinare a un’assicurazione furto come si deve.

Tutte, come la gamma Touring standard del resto, godono delle evoluzioni del Project Rushmore ormai in corso da più di un anno. Questo progetto si può riassumere in quattro punti: sicurezza (nuovi sistemi di illuminazione a Led e alogeni, frenata combinata), tecnologia di infotainment (schermo touchscreen a colori con Bluetooth, riconoscimento vocale, navigatore Gps, predisposizione interfono, comandi al manubrio, eccetera), comfort (nuova aerodinamica, sella del passeggero ridisegnata e soluzioni che limitano il calore emanato dal motore su pilota e passeggero) ed estetica (con nuove forme, colorazioni e molte possibilità di personalizzazione).

TOUCHSCREEN,

NAVIGATORE, FARI LED

E SELLA ANTI CALORE

REGALANO UN MODO

UNICO DI VIAGGIARE

La Cvo Street Glide, sempre tra le più amate, è il sogno dei grandi viaggiatori. Macinare chilometri in sella a questa Harley sarà ancor più una delizia grazie alle soluzioni tecniche che vedono da quest’anno aumentare il comfort di marcia grazie al minor calore trasmesso dal propulsore, un impianto audio da 600W di potenza e il sistema di infotainmet tra i più completi in circolazione.

La Cvo Road Glide Ultra eredita le novità della versione standard e si migliora grazie anche a un nuovo manubrio che impone una postura più corretta per il pilota. Spicca sul frontale l’iconica carenatura fissata direttamente al telaio, che ora è plasmata grazie agli studi in galleria del vento per essere più aerodinamica e, allo stesso tempo, proteggere meglio dall’aria pilota e passeggero. Il gruppo ottico ha una coppia di fari a Led Dual Daymaker e il sistema computer di bordo prevede il Boom! Box 6.5GT, con joystick di comando al manubrio. Le colorazioni della Cvo Road Glide Ultra sono più pacate che sulla Street Glide, ma comunque ce n’è per tutti i gusti.

Stesso comfort ma linee più sobrie, soprattutto all’anteriore, per la Cvo Limited. Gode anche lei di tutti i privilegi delle serie Cvo e ha un nuovo cannotto di sterzo con la forcella anteriore più rigida per limitare gli spostamenti di carico e migliorare la guidabilità. Lusso è certo la parola d’ordine per questa meraviglia che grazie alla sella riscaldata, alla capacità delle borse e del baule nonché all’ottimo impianto audio vi porterà in giro per il mondo con qualsiasi tempo.

A chiudere il quartetto c’è la più essenziale – si fa per dire – Cvo Softail Deluxe. Minimal nelle sovrastrutture è quella dal look che più strizza l’occhio al passato delle moto americane e conm il prezzo più accessibile. Facile da guidare, si presta maggiormente a un utilizzo quotidiano, grazie alle borse e al parabrezza rimovibili.