Golf, Alfred Dunhill Championship 2012 vittoria per Charl Schwartzel

Alessandro Tadini e Lorenzo Gagli al 20° posto, Matteo Del Podio 37esimo

Nella stagione 2013 dell’European Tour di golf torna l’Alfred Dunhill Championship, come nella stagione 2011, allora fu il torneo inaugurale del nuovo anno golfistico e vinse lo spagnolo Pablo Martin con il nostro Gregory Molteni al trentesimo posto in classifica. Ma nella stagione 2011 l’Alfred Dunhill Championship si giocò due volte: la prima come torneo inaugurale della stagione a dicembre 2010 (e vinse Pablo Martin) e la seconda a novembre 2011 con la vittoria del sudafricano Garth Mulroy e Andrea Pavan al settimo posto.

L’Alfred Dunhill Championship si gioca in Sud Africa, al Leopard Creek Country Club, a Malelane una città a nord-est del Paese, all’inizio della Riserva del Kruger Park, vicino ai confini con il Mozambico e lo Swaziland, 400 chilometri da Johannesburg.

La vittoria è andata al sudafricano Charl Schwartzel che ha terminato il torneo con un vantaggio di dodici colpi sullo svedese Kristoffer Broberg arrivato secondo. Charl Schwartzel ha giocato le prime diciotto buche in 67 colpi, dietro al francese Gregory Bourdy, 66 colpi. Sulle seconde diciotto buche ha girato in 64 colpi e preso la testa del torneo. Nella terza giornata Schwartzel ha di nuovo fatto il suo giro in 64 colpi e nell’ultima giornata ha marcato 69 colpi, per un punteggio totale di 264 colpi. In seconda posizione lo svedese Kristoffer Broberg, 276 colpi, e in terza posizione con 277 colpi il sudafricano Garth Mulroy, lo scozzese Scott Jamieson, l’inglese Andy Sullivan e il francese Gregory Bourdy.

Erano tre i giocatori italiani presenti a questa seconda tappa della Race to Dubai 2013, Alessandro Tadini e Lorenzo Gagli hanno terminato l’Alfred Dunhill Championship 2012 in 20esima posizione con 283 colpi, Matteo Del Podio ha concluso al 37° posto in classifica con 286 colpi.

Alessandro Tadini ha giocato quattro giri con punteggi regolari: 72, 70, 71, 70 colpi, sulla sua carta un eagle alla buca 18 dell’ultimo giro, molti birdie ma anche parecchi bogey.

Lorenzo Gagli ha girato in 71, 71, 68 colpi nella terza giornata e purtroppo ha perso molte posizioni in classifica con il 73 del quarto giro.

Matteo Del Podio ha rovinato il suo score nella quarta giornata. Sulle prime diciotto buche ha giocato il par 72, con triplo bogey alla buca 7, nel secondo giro ha realizzato un ottimo 68 e ancora nella terza giornata ha marcato 69 colpi nonostante il doppio bogey alla buca 7. Al termine delle 54 buche era nelle prima dieci posizioni del torneo, ma sul quarto giro ha segnato sei bogey e un solo birdie, 77 colpi, ed è scivolato in 37° posizione di classifica.

© Riproduzione riservata