Connettiti con noi

Lifestyle

Fuori dagli schemi

Un nuovo arrivo sul mercato rivitalizza un segmento che sfugge alle solite categorie ma che fa grandi numeri sul mercato: monovolume-cross over. La novità è targata Francia e si chiama Peugeot 3008. Un…

Un nuovo arrivo sul mercato rivitalizza un segmento che sfugge alle solite categorie ma che fa grandi numeri sul mercato: monovolume-cross over. La novità è targata Francia e si chiama Peugeot 3008. Un prodotto di grande personalità che andrà a insediare le notissime C4 Picasso, Nissan Quasqai, Opel Zafira, Volkswagen Touran… autovetture di sostanza che offrono spazio e comfort a un prezzo ragionevole. La Peugeot 3008 punta anche sull’estetica spesso tralasciata in favore della praticità. La cura costruttiva è di alto livello e le soluzioni tecnologiche e scenografiche non mancano. Il sistema di sospensioni idraulico Dynamic Rolling Control adotta un ammortizzatore unico centrale che unisce i due posteriori per minimizzare il rollio e aiutare nelle manovre di emergenza. In questi casi interviene anche il Grip Control gestibile dal conducente su tre differenti posizioni: neve, fango e sabbia. Fantastico per il colpo d’occhio e la piacevolezza a bordo è il tetto panoramico. Questo cristallo va dal parabrezza sin dietro i sedili posteriori e dona una luminosità da spider all’abitacolo. Se però il sole è a picco sopra le vostre teste una tendina azionabile elettricamente fa da schermo. Anche la plancia è studiata per affascinare e mostra soluzioni interessanti come l’Head Up Display: uno schermo trasparente nel campo visivo del pilota sul quale è possibile proiettare alcuni dati come velocità, consumo e km percorsi. Questo consente al pilota di leggere i dati desiderati senza distogliere lo sguardo dalla strada. Tra le motorizzazioni più interessanti per questo cross-over c’è il 1.6 benzina da 150 cv che brilla per potenza ed elasticità. La 3008 dovrà affilare gli artigli per imporsi in un mercato agguerritissimo dove le protagoniste sono da anni le stesse. La Citroen C4 Picasso, che vanta un brillantissimo 1.6 benzina, apprezzata per il design e la luminosità dell’abitacolo. La regina del segmento, Nissan Qashqai che farà valere la sua qualità costruttiva e le sue ottime doti dinamiche. La Opel Zafira, datata ma in grado di offrire l’appetibile soluzione 7 posti e l’alimentazione a metano; e la Volkswagen Touran che punta sull’abitabilità interna e sulla versatilità e, con il nuovo propulsore 1.4 Turbo, è capace di prestazioni paragonabili a un due litri e di superare i 20 km con un litro.