Connettiti con noi

Lifestyle

Bmw R 1200 GS, God bless the new queen

Provata per voi la regina delle moto, stravolta da modifiche epocali…

La prima cosa che si vorrebbe davvero fare guardando la nuova Bmw R 1200 Gs non è certo quella di aprire il notebook e scrivere. Piuttosto sarebbe il caso di stare in silenzio, salire, ingranare la prima e partire. Dopo anni di aggiornamenti, infatti, la regina di tutte le moto è stravolta da modifiche epocali. Lasciamo al giudizio di ognuno le nuove linee più spigolose e decise e parliamo di prelibatezze tecniche. Prima tra tutte il nuovo motore: il bicilindrico boxer è ora raffreddato al 65% ad aria e al 35% a liquido e, pur mantenendo la cilindrata di 1.170 cc, arriva a erogare ben 125 cv e, soprattutto, 125 Nm a 6.500 giri. Inoltre, non serve essere degli esperti per accorgersene, le teste sono ruotate di 90 gradi con grandi vantaggi nella tecnica interna e negli ingombri di cui godrà il pilota. La Bmw R 1200 Gs ha ora un telaio “vero” che, unendo il cannotto di sterzo al monobraccio posteriore, sostituisce l’attuale motore portante e garantisce una maggiore rigidità della ciclistica con grande gioia dei globetrotter dal polso più deciso. Non poteva mancare una dose sostanziosa di elettronica: dal ride by wire che consente cinque modalità di gestione (Rain, Normal, Dynamic, Enduro, Enduro Pro) ai tre settaggi dell’Abs e i quattro dell’Asc per arrivare alle sospensioni semiattive. Queste ultime sono una vera raffinatezza, perché sapranno offrire l’assetto migliore leggendo il tipo di guida del pilota e le condizioni del fondo stradale. A mettere a terra i cavalli ci penserà poi la nuova trasmissione a giunto cardanico, spostata sulla sinistra, e i nuovi pneumatici da 120/70-19” all’anteriore e 170/60-17” al posteriore. Infinita la lista degli optional che vi consentirà di cucirvi addosso la vostra Gs personale.

Credits Images:

Motore: bicilindrico boxer da 1.170 cc
Potenza massima: 125 cv a 7.700 giri
Coppia massima: 125 Nm a 6.500 giri
Peso in ordine di marcia: 238 kg