Connettiti con noi

Lifestyle

Bmw Italian Open, Francesco Molinari e Matteo Manassero vogliono vincere

A Torino al via la 68esima edizione del torneo. Grandi attese per gli italiani in gara. In palio 1.500.000 euro

Per entrambi fu la prima, per Francesco Molinari nel 2006 fu la prima gara vinta da professionista, per Matteo Manassero l’anno scorso fu la prima giocata dopo il passaggio a pro. Il Bmw Italian Open per i nostri due campioni non è solo la gara di casa, ha un significato speciale. E per la 68esima edizione, di scena al Royal Park I Roveri di Fiano Torinese da domani fino a domenica 12 giugno, gli occhi sono tutti puntati su di loro. Sul numero 20 della classifica mondiale, Francesco e sul numero 30, Matteo. Francesco vuole bissare il successo di cinque anni fa, quando a soli 23 anni e 180 giorni si aggiudicò il torneo divenendo il più giovane vincitore di sempre. Per lui oltre al tifo di casa (Francesco è nato a Torino) anche un portafortuna firmato Nike, delle scarpe speciali con i colori dell’Inter, la sua squadra del cuore. Anche Matteo,naturalmente sogna una vittoria davanti al suo pubblico, vittoria che strapperebbe il primato del vincitore più giovane al torinese. In palio quest’anno un montepremi totale salito a 1.500.000 euro, dei quali 250mila euro di prima moneta. A sfidarsi oltre ai nostri due campioni un field di livello, oltre 150 giocatori, tra i quali anche Colin Montgomerie, capitano della vittoriosa squadra europea di Ryder Cup; tre vice capitani, Darren Clarke, Thomas Bjorn, e Paul McGinley, e una sessantina di vincitori di tornei nell’European Tour. A difendere il titolo lo svedese Andersson Hed che lo scorso anno dominò il torneo. Molti i giovani italiani in gara, a partire dal giovanissimo Domenico Geminiani, classe 1996. Domenico, papà romagnolo e mamma martinicana, è ancora un amatore, ma negli Stati Uniti, dove vive da diversi anni, viene considerato una promessa del golf, un talento purissimo tutto da scoprire. Da un campione (speriamo) del futuro ad un grandissimo di ieri: al Bmw Italian Open c’è anche il grande Costantino Rocca.

Ad anticipare il torneo, che parte domani mattina, oggi il Pro Am. Un torneo al quale prendono parte cinquanta squadre di quattro giocatori composte da un professionista, che parteciperà poi all’Open, e da tre dilettanti tra i quali alcuni noti personaggi del mondo dell’imprenditoria, dello spettacolo, dello sport e del giornalismo. Presenti anche gli ex sciatori Paolo De Chiesa, Piero Gros e Michael Mair; gli ex calciatori Daniele Massaro e Pavel Nedved; lo showman Valerio Staffelli e la pilota di rally Prisca Taruffi. Tra gli imprenditori Mario Colombo di Colmar, Marcello Binda di Breil, Antonio Bulgheroni di Lindt, Christian Benetton e naturalmente Andrea Agnelli, grande amante del golf, nonché amministratore delegato del Royal Park I Roveri.

I tee times

Partenza alle 08.15 dalla buca 10 per Matteo Manassero insieme a Colin Montgomerie e il nordirlandese Darren Clarke. Parte invece dalla buca 1 alle 13.25 Francesco Molinari, inserito nella terna con il gallese Davies e il danese Björn.