Connettiti con noi

Lifestyle

Auto Show, competizione rischiosa tra Milano e Bologna

Solo Audi e Fiat, con i rispettivi marchi, hanno aderito al nuovo salone in programma a Rho Fiera. E le date ravvicinate con il Motor Show non aiutano

«Stiamo cercando di rilanciare un Salone dell’Auto in Italia. Spero sia un successo», è quanto auspica Sergio Marchionne, a.d di Fiat-Chrysler e presidente della Ferrari, per l’Auto Show di Milano, l’evento promosso da Alfredo Cazzola, ex patron del Motor Show di Bologna. La manifestazione meneghina si svolgerà dall’11 al 21 dicembre, presso le strutture di Rho Fiera e includerà iniziative “fuori salone”.

NUVOLE ALL’ORIZZONTE. Tuttavia, anche se l’evento è programmato tra due mesi, le adesioni dei partecipanti fin’ora pervenute sono solo due: Fiat con tutti i marchi del gruppo (Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Fiat, Ferrari, Jeep, Lancia e Maserati) e Audi (con Ducati, Ital Design Giugiaro e Lamborghini). È un segnale di allarme che rischierebbe di fare saltare la manifestazione.

MOTOR E AUTO SHOW IN CONCORRENZA. A complicare ulteriormente la situazione è la data ravvicinata di un’altro salone dedicato ai motori: il Bologna Motor Show, che si svolgerà dal 6 al 14 dicembre. La sovrapposizione delle date rischia di creare una forte concorrenza tra i due eventi, al punto che Milano e Bologna potrebbero rubarsi a vicenda gli spettatori.

GRANDI ASPETTATIVE. Nonostante queste “potenziali” difficoltà, le aspettative degli organizzatori dell’Auto Show sono molto alte: “tutto quello che non è mai successo sta per accadere”, così come sottolinea lo slogan dell’iniziativa. Sarà difficile riuscire nell’impresa? Tra poche settimane si avrà una risposta.

Credits Images:

© Miguel Medina/ Afp/ Getty Images