Connettiti con noi

Lifestyle

Audi PB18 e-tron: la supercar del futuro

Presentato in California un prototipo di bolide elettrico che anticipa le line delle prossime sportive di Ingolstadt

Da 0 a 100 km/h in soli 2 secondi, tre motori per 775 Cv di potenza e oltre 500 Km di autonomia. È il bigliettino da visita dell’elettrica Audi PB18 e-tron è un’interpretazione radicale delle supercar del futuro, presentata da Audi alla Pebble Beach Automotive Week di Monterey, in California.

Caratterizzata da una generosa impronta a terra e da un ridotto sviluppo verticale, ispirata alla galleria del vento e all’utilizzo in circuito, questa concept car sposta verso l’alto l’asticella delle vetture ad alte prestazioni. Disegnata nel nuovo Centro Stile Audi di Malibu, in California, PB18 e-tron si avvale dell’esperienza in pista e dei molteplici successi conseguiti a Le Mans dalla Casa di Ingolstadt. Lo sviluppo è stato affidato ad Audi Sport GmbH, affiliata del brand specializzata nei modelli high performance. Il nome PB18 e-tron evoca sia la sede della première, Pebble Beach, sia il Dna della tecnologia elettrica condivisa con Audi R18 e-tron.

Guida autonoma addio: guidare quest’auto è un piacere

Sulla Audi PB18 e-tron a guidare è il conducente. Solo lui accelera, frena e sterza. A bordo, infatti, non sono presenti sistemi di guida autonoma e nemmeno le classiche dotazioni votate al comfort che, inevitabilmente, incidono sul peso dell’auto. Il sedile del conducente e la plancia sono integrati in una monoscocca interna, spostabile lateralmente e posizionabile, qualora si viaggi da soli, al centro dell’abitacolo, come a bordo di una monoposto.