Connettiti con noi

Lifestyle

Add Fire, il Premio Furla 2013 infiamma l’arte

I finalisti della nona edizione del riconoscimento dedicato alla giovane arte emergente italiana. Padrino della manifestazione Jimmie Durham

Si intitola “Add Fire” la nona edizione del Premio Furla, il riconoscimento biennale per l’arte contemporanea dedicato ai giovani talenti italiani. A firmare il titolo dell’edizione di quest’anno è Jimmie Durham, l’artista – e poeta – statunitense, che ha scelto la metafora del fuoco (e della rinascita che ne scaturisce) come omaggio a un’iniziativa che si è sempre posta come motore di crescita per i giovani artisti e al tempo stesso quale invito a non fermarsi di fronte a nessun ostacolo, affrontando il futuro con passione ed energia creativa.

Curato da Chiara Bertola, il premio (organizzato e promosso da Fondazione Furla, Fondazione Carisbo, Fondazione Querini Stampalia, MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, con il supporto di Carisbo S.p.A. e con la collaborazione di Arte Fiera e Viafarini) è nato con l’obiettivo di sostenere la migliore pratica artistica del nostro Paese. Nel tempo ha saputo affermarsi come vetrina internazionale per la creatività emergente.

Il Premio Furla rivolge la propria attenzione agli artisti, ma anche alla più recente generazione di curatori, affidando per ogni edizione la selezione degli artisti e la curatela della mostra collegata a cinque curatori italiani, ciascuno affiancato a un guest curator straniero.

I cinque artisti finalisti, individuati al termine di un vero e proprio viaggio di ricognizione sul territorio, sono:

  • » Tomaso De Luca (1988) selezionato da Ilaria Gianni e Alice Motard

  • » Chiara Fumai (1978) selezionata da Stefano Collicelli Cagol e Bart van der Heide

  • » Invernomuto / Simone Bertuzzi (1983) e Simone Trabucchi (1982) selezionati da Filipa Ramos e Elena Filipovic

  • » Davide Stucchi (1988) selezionato da Francesco Garutti e Yann Chateigné Tytelman

  • » Diego Tonus (1984) selezionato da Vincenzo Latronico e Fanny Gonella

Nelle prossime settimane i finalisti elaboreranno ciascuno un progetto per la realizzazione di un’opera che, insieme a una selezione di loro lavori, sarà presentato al pubblico e alla giuria interazionale nell’ambito di una mostra collettiva intitolata “Add Fire” e allestita nella suggestiva cornice dell’Ex Ospedale degli Innocenti a Bologna. L’esposizione resterà aperta al pubblico da sabato 26 gennaio a domenica 3 febbraio 2013.

Una giuria internazionale selezionerà il vincitore, che sarà annunciato venerdì 25 gennaio 2013 a Bologna, durante l’inaugurazione della mostra.

Il vincitore avrà la possibilità di realizzare l’opera proposta in progetto e avrà la possibilità di studiare e lavorare all’estero, grazie alla partecipazione a un progetto di residenza d’artista, che per questa edizione si svolgerà presso il WIELS Contemporary Art Centre di Bruxelles.

Credits Images:

Jimmie Durham per il Premio Furla 2013