Connettiti con noi

Lavoro

Whirlpool, Carinaro è salva. Nessun licenziamento e una “missione” in più

La multinazionale americana entro una settimana presenterà un progetto che assegna piani industriali ad ogni sito, incluso quello della provincia di Caserta. Previsti anche nuovi investimenti

architecture-alternativo

Carinaro è salva, e questa volta per davvero. Whirlpool ha infatti deciso di assegnare allo stabilimento una vera e propria “missione produttiva”: la multinazionale presenterà entro sette giorni un nuovo piano industriale che ne prevede una diversa per sito, incluso quello in provincia di Caserta. Per lo stabilimento sarebbero inoltre pronti investimenti aggiuntivi ai 530 milioni già previsti, e nessuna procedura unilaterale di licenziamenti fino al 2018. LA UILM CONFERMA. Marco Bentivogli, segretario generale della Uilm, al termine di un tavolo tecnico ha confermato la notizia. «L’azienda – ha dichiarato – oggi si è dimostrata disponibile a presentare entro una settimana un nuovo piano industriale che accantoni ipotesi di reindustrializzazione ma che preveda missioni industriali Whirlpool per tutti i siti, incluso Carinaro e che cancelli ogni eventualità di esuberi strutturali. Le altre eventuali instaurazioni saranno coperte con ammortizzatori sociali al riparo dalla nuova normativa predisposta dal Governo». GLI INCENTIVI. Bentivoglio ha inoltre aggiunto che «per Carinaro si prevede lo spostamento di un’attività dal centro Europa relativa alla componentistica per Europa, Africa e Medio-Oriente». L’azienda ha inoltre comunicato al sindacato che è in corso un lavoro di ricerca di un soggetto industriale per la reindustrializzazione di Teverola, e ha illustrato gli incentivi per trasferimenti volontari (32mila per gli operai, 18mila per gli impiegati) e per quelli immediatamente pensionabili (5200 euro). Quanto ai lavoratori pensionabili con ammortizzatori sociali, secondo la Uilm, sarebbe prevista l’integrazione al 100% del reddito fino alla collocazione in pensione.

Scarica le App