Connettiti con noi

Lavoro

Pensione, dall’Inps via libera al cumulo dei contributi

Una direttiva dell’ente di previdenza nazionale illustra le modalità per avvalersi della facoltà di mettersi a riposo sommando i contributi versati in diverse gestioni

Via libera alla totalizzazione retributiva. In un articolo di Italia Oggi di mercoledì 7 agosto a firma di Daniele Cirioli si dà notizia della circolare n.120 dell’Inps con la quale l’ente di previdenza nazionale ha illustrato la nuova facoltà di cumulo dei periodi contributivi introdotta dalla legge Stabilità 2013, un rimedio a favore dei dipendenti rimasti senza facoltà della ricongiunzione gratuita. Secondo quanto scritto sul quotidiano nella sezione ‘Lavoro e previdenza’, “per avvalersi della facoltà di mettersi a riposo sommando i contributi versati in diverse gestioni e ottenere, così, il diritto a una pensione, occorre presentare una domanda all’ultimo ente previdenziale di iscrizione. La domanda va presentata dall’interessato o da un erede (in caso di reversibilità). La pensione, unica, ma con oneri a carico di ciascuna gestione, è erogata dall’Inps”.

Approfondimenti: La circolare InpsScarica l’articolo di Italia oggi