Meridiana, un piano ‘lacrime e sangue’ per Qatar Airways

In vista dell’ingresso della compagnia aerea araba, si punta a un taglio di 900 posti di lavoro su duemila e un nuovo contratto

Tempi difficili per Meridiana. In vista dell’ingresso di Qatar Airways – che garantirà nuovi risorse per un piano di rilancio – i vertici della compagnia aerea hanno presentato ai sindacati un progetto di riorganizzazione che prevede un nuovo contratto di lavoro il taglio di ben 900 posti su duemila (al momento mille lavoratori sono già in cassa integrazione). L’indiscrezione arriva da fonti sindacali al termine dell’incontro con i dirigenti di Meridiana al ministero dello Sviluppo economico. “Il piano dell’azienda prevede che venga prima raggiunto un accordo per un nuovo contratto di lavoro e per una riduzione di personale per 900 unità”, ha affermato a Reuters una fonte, spiegando che, solo dopo, si darà corso all’intesa con Qatar Airways. Le parti torneranno a riunirsi il prossimo 24 marzo e il presidente di Meridiana Marco Rigotti ha auspicato un’intesa entro la fine del prossimo mese. Anche perché, in caso di tempi lunghi, la compagnia di bandiera del Qatar potrebbe rinunciare all’operazione. Fonti affermano che ci sarebbero ampi margini per ridurre gli esuberi attraverso l’utilizzo di part time verticale, la mobilità volontaria e la disponibilità di Qatar Airways ad assumere.

© Riproduzione riservata