Lavoro, come essere più produttivi in tre mosse

Per dare il massimo in ufficio bastano alcune semplici regole di vita. Ecco le migliori per dare una svolta alla propria vita professionale

Efficienza, produttività e precisione sono gli imperativi che la vita professionale di oggi richiede. Tra ritmi serrati e lunghe giornate di lavoro (e qualche imprevisto), però, a volte risulta difficile dare il massimo.

Secondo Daniel DiPiazza, fondatore di Rich20Something, portale dove si insegna ai giovani ad avviare un’impresa in cui credono e a vivere più serenamente, il segreto per avere successo nel lavoro passa attraverso tre semplici abitudini. Con un po’ di buon senso e una buona dose di costanza si possono raggiungere alti obiettivi iniziando da cose semplici come:

1. Iniziare ogni giorno con un obiettivo. Invece di borbottare per la sveglia che suona, è meglio alzarsi con un’idea precisa di ciò che si vuole fare. Lasciarsi ispirare da un’idea, da un’intenzione può fare la differenza. Bastano 10 minuti per respirare a fondo e pensare ai propri obiettivi. Chi vuole può meditare, pregare, o caricarsi con la propria musica preferita e le cuffiette. Altrimenti si può fare una lista per avere sotto mano le cose più importanti da fare nella giornata.

2. Fare attività fisica. L’esercizio fisico non fa bene solo alla linea, ma tonifica e rinvigorisce l’umore e dà quell’energia mentale di cui si ha bisogno. Allenarsi aiuta sia a raggiungere obiettivi in maniera regolare che a gestire lo stress, quando si passa un periodo “no” in ufficio.

3. Andare a letto presto per alzarsi presto. Può sembrare banale, ma il primo passo per la produttività è diventare mattinieri, non a caso un vecchio proverbio recita che ‘il mattino ha l’oro in bocca’. Per essere al top, dimenticate le ore piccole e andate a letto (se possibile) alle 22 e svegliatevi alle 6. Otto ore di sonno danno quella carica di energia necessaria alla chiarezza e prontezza mentale che i mattinieri hanno.

© Riproduzione riservata