Connettiti con noi

Lavoro

Indesit Company, siglato l’accordo

Chiudono due fabbriche. Ricollocazione per i 510 lavoratori in esubero. Ora si attende il referendum dei dipendenti

Dopo mesi di trattative si è arrivati a un accordo. L’intesa fra Indesit Company e le parti sociali, è stata firmata ieri sera al ministero dello Sviluppo Economico. I due stabilimenti di Refrontolo, in provincia di Treviso e Brembate nel bergamasco verranno chiusi e la produzione di lavabiancheria top loading e prodotti per la cottura verrà accorpata negli stabilimenti di Caserta e Fabriano a partire dal prossimo aprile.L’azienda si impegna però a tutelare i 510 lavoratori coinvolti, che non andranno incontro a un licenziamento, ma saranno inseriti in un piano di ricollocazione, con assunzioni incentivate da parte di aziende terze interessate e piani di mobilità incentivata volontaria, con un sostegno massimo di 25 mila euro, o finalizzati al raggiungimento della pensione. Indesit Company ha confermato anche investimenti tecnologici in Italia per 120 milioni di euro nei prossimi tre anni. L’accordo sarà sottoposto al giudizio dei lavoratori con un referendum che si terrà il 13 e 14 dicembre.