Expo 2015 porta lavoro: aperte le selezioni

Quattromila posti di lavoro nei padiglioni e 650 assunzioni per incarichi di responsabilità: ecco le cifre delle opportunità professionali per i giovani. Manpower si occuperà della selezione e della formazione delle nuove leve

Al via la campagna di assunzioni per Expo 2015: 4.000 posti di lavoro e 650 assunzioni per l’anno prossimo. A gestire le procedure di selezione e formazione ci penserà la Manpower, società partner dell’evento fieristico internazionale.Le opportunità di lavoro offerte dall’evento hanno attirato l’attenzione di numerosi giovani che, da luglio 2013, hanno caricato il proprio curriculum online sulla piattaforma di Expo, che, fino a oggi, ne accoglie in media 8.500 al mese.La campagna assunzioni è partita oggi, e saranno previste 650 per capi responsabili quartiere (per ogni sezione dell’Expo) e per operatori dell’unità centrale operativa e 195 per stagisti da collocare in varie aree. A queste posizioni si aggiungono altre novemila risorse delle aziende che vinceranno gli appalti per i servizi di pulizia, manutenzione, sicurezza e mobilità.I turni di lavoro, per mantenere efficiente Expo 2015, saranno distribuiti in tre fasce per garantire la copertura 24 ore su 24 per sei mesi.Gli annunci di lavoro consultabili online collegandosi al portale unico manpowergroup4expo, realizzato da Expo2015 in partnership con Manpower che si occuperà dei processi di selezione e formazione per i futuri assunti. Inoltre, al termine della fiera il 31 ottobre 2015, la società aiuterà chi ha lavorato per Expo nel processo di ricollocamento. Attualmente sono stati assunti 290 impiegati per Expo spa, e grazie alla campagna di recruiting saranno assunte 30 risorse per completare l’organico che si occuperà di gestire i settori marketing, logistica ed eventi. Da ora in poi si cercheranno 650 persone per i ruoli di apprendisti e impiegati a tempo determinato.La prima chiamata è a novembre per i tirocinanti: 59 posti come video sorveglianti del sito di Expo. Invece da aprile 2015 inizierà il processo di formazione per 296 aspiranti“team leader di quartiere”, di cui una trentina proverrà dalle liste di mobilità e disoccupazione.Ciascun capo responsabile di quartiere avrà in gestione uno degli 84 dipartimenti in cui è suddivisa l’Expo mondiale, e si occuperanno di vari compiti (dall’accoglienza visitatori, ai padiglioni, ai rifornimenti e alla pulizia). I team leader saranno supportati da una rete di collaboratori, ben 298 assunti con la qualifica di “operatore di grandi eventi” con contratto di apprendistato. Expo2015 inoltre conta di assumere 195 stagisti da distribuire in vari settori, ad esempio quello degli eventi, delle relazioni internazionali, dei social network e delle media relations. Agli stageur assunti saranno somministrati un programma formativo e un compenso mensile di 516 euro con buoni pasto.

© Riproduzione riservata