Connettiti con noi

Hi-Tech

Windows Phone 7, la versione “Mango” arriva in autunno

Microsoft ha svelato la nuova versione del suo sistema operativo per cellulari: 500 innovazioni e miglioramenti, tra cui contatti integrati con Facebook, Twitter e LinkedIn. I nuovi smartphone Nokia saranno già aggiornati

L’aggiornamento, nome in codice “Mango”, sarà totalmente gratuito per chi già possiede uno smartphone dotato di Windows Phone 7 (WP7), e comprende oltre 500 innovazioni e miglioramenti. Tra queste novità, “Mango” introdurrà la ricerca per foto – basterà per esempio fotografare la copertina di un libro per trovare gli shop online che ne vendono almeno una copia; sarà un sistema operativo in grado di lavorare in multitasking, ovvero di far funzionare più programmi contemporaneamente; soprattutto, gestirà i nostri contatti a 360° gradi: selezionando “Matteo” dalla nostra agenda, vedremo tutti gli sms/mms che ci ha inviato di recente, i messaggi via Msn e Skype, le mail che abbiamo scambiato con lui sia sull’indirizzo di casa che quello di lavoro, persino i suoi post su Facebook, Twitter e LinkedIn e le foto che ha condiviso tramite i social network.”Mango” arriverà con Office 365 e Explorer 9.0; non sarà compatibile con Flash e Silverlight perché l’obiettivo di Microsoft è creare un sistema operativo che non richieda download aggiuntivi: sarà quindi pensato per essere compatibile con HTML 5.0. Al momento, il market di WP7 comprende circa 17.000 applicazioni: un numero decisamente basso se confrontato con i suoi concorrenti, ma in rapida crescita, se consideriamo che ha meno di un anno di vita. Tra quelle annunciate come immininenti, figurano le partnership a base di App tutte italiane con Sky, Mediaset, Alitalia, Milan e MTV.Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Microsoft Italia, ha anche confermato che i nuovi smartphone di Nokia, attesi sempre per il prossimo autunno, disporranno già della nuova versione di Windows Phone 7; l’accordo stretto tra la società americana e quella finlandese testimonia l’intenzione di Microsoft di investire senza mezzi termini nel business delle telecomunicazioni; tendenza confermata anche dalla recente acquisizione di Skype da parte di Microsoft con un’operazione da oltre 6 miliardi di euro. Non ci sono dubbi, Apple e Google hanno un nuovo avversario nella competizione per i sistemi operativi “mobile”: in attesa di verificare quanto siano realistiche le stime di Pyramid Research, che indicano WP7 come il sistema dominante entro il 2014, gli utenti potranno godere dei benefici di questa guerra che spingerà i tre contendenti a fornire cellulari e servizi migliori a costi sempre inferiori.