Veni, vidi e…uploadai

Dalle nuove compatte capaci di collegarsi a internet alle potentissime fotocamere degli smartphone di ultima generazione. Scatto, elaborazione e invio, tutto in un gesto. A patto di avere le app giuste, naturalmente

Click & share, è questa l’ultima frontiera della fotografia sempre e ovunque. Scatto, elaborazione istantanea delle immagini e upload sul vostro social network preferito. Si fa tutto con un indice. Merito innanzitutto delle foto e videocamere digitali, certo, dell’immediatezza dei grandi display e della tecnologia touch, che hanno invogliato molti neofiti a scoprire i segreti della fotografia e della ripresa. Ma merito anche di Internet, che con il wi-fi si è insinuato perfino nelle compatte. E guai a dimenticarsi le ormai onnipresenti App. Sono loro ad armonizzare e rendere possibile il tutto sugli smartphone, che oramai tra i dispositivi fatti per conservare i ricordi sono la regola e non l’eccezione. Proprio per contrastare la sempre più ingombrante versatilità dei telefoni di ultima generazione, le macchine fotografiche si stanno pian piano evolvendo per emularli, così da trasferire i file sul web, in autonomia, senza la seccatura del cavo Usb e del laptop. Basta uno spot wi-fi, e il dispositivo si collega direttamente alla rete caricando le foto dove volete condividerle. Certo, esistono ormai da qualche anno smartphone che offrono tecnologia e prestazioni analoghe. Le foto scattate possono essere inviate via mail o caricate su Facebook, Flickr e Twitter con anche la facoltà di “taggarle”. Ma quante volte siete rimasti delusi dopo aver scattato una foto col cellulare ed essere andati a riguardarla sull’impietoso monitor del Pc, che mette in evidenza tutti i limiti delle lenti e dei sensori montati sui supertelefonini? Scarsa definizione, problemi di messa a fuoco, esposizione insufficiente in ambienti poco illuminati. Eppure, a guardarlo dal minuscolo display del cellulare, lo scatto sembrava così ben riuscito… C’è chi sta provando a superare anche questo limite, costruendo smartphone che ormai del telefono hanno ben poco. L’ultimo nato a Cupertino – l’ultimo prodotto che Steve Jobs è riuscito a vedere prima della sua scomparsa – il mese scorso, è l’iPhone 4s. Il nuovo Melafonino è dotato di un chip dual-core A5, lo stesso dell’iPad 2, per prestazioni ultraveloci ed effetti grafici ancora più potenti del modello predecessore. Ma la chicca è la nuova fotocamera con ottica evoluta e un sensore da 8 Mp, capace di registrare anche video full HD con una risoluzione di 1080p. Una cosa però è sicura: presto il gioiello della Apple sarà in buona compagnia, basti pensare all’imminente arrivo del nuovo LG Optimum LTE, un altro dispositivo che ha fatto dell’alta definizione e della connessione dati ad altissima velocità (viaggerà infatti sulla rete 4G) il suo biglietto da visita. Ma le novità non mancano nemmeno per i puristi dello scatto reflex. Sia Nikon che Canon, propongono agli amatori e agli utenti professionali dei trasmettitori wireless per i loro modelli di punta. Si attaccano al corpo macchina e lo mettono in comunicazione con Pc e altri dispositivi elettronici dotati di wi-fi. Gran bella tranquillità sapere che ogni foto scattata viene trasferita immediatamente sul disco fisso del proprio computer…

ALLA CONQUISTA DEI SOCIAL NETWORK

Kodak Easyshare MaxIl nome di questa fotocamera dice tutto. Si chiama Easyshare, che significa condivisione facile. Basta premere il bottone ‘share’ sullo chassis e in tre semplici passaggi la fotografia (così come i file audio-video) viene spedita per e-mail o caricata sui principali social network o sulle gallerie on line, come Kodak Gallery, Facebook, Twitter, YouTube, Flickr, Orkut e Yandex. Un sensore da 12 Mp, un display da 3 pollici e uno zoom 30X costituiscono l’hardware di questo modello. www.kodak.com

Samsung SH100La SH100 è una vera e propria estensione del Pc e dello smartphone, il loro occhio. La fotocamera sudcoreana sfrutta il wi-fi caricando on line le foto appena scattate dopo averele elaborate con le funzioni Smart filter e Magic frame sulle pagine della community, ed è in grado di archiviare istantaneamente i file sul disco rigido del computer grazie alla funzione Pc Auto Backup. La funzione Remote Viewfinder permette inoltre di accedere alla galleria delle foto scattate con lo smartphone, attraverso il quale è persino possibile controllare le impostazioni della macchina, dal flash allo zoom fino alla risoluzione. www.samsung.com

DRIN-DRIN? NO, CLICK-CLICK!

iPhone 4sForse c’era chi si aspettava di più dall’ultima versione del gioiello tecnologico che ha rivoluzionato per sempre il mondo degli smartphone. Ma i delusi lo sono più che altro dal punto di vista del design, che è rimasto sostanzialmente lo stesso del modello precedente. Le prestazioni, soprattutto quelle legate alla multimedialità, sono invece aumentate in maniera esponenziale. L’iPhone 4s è dotato di una fotocamera con un sensore da 8 Mp, il 60% di pixel in più rispetto all’iPhone 4. Accresciuta anche la loro Full Well Capacity (FWC), che accompagnata a un’ottica con un diaframma di apertura massima di f/2,4, garantisce immagini luminose pure in condizioni di luce scarsa. Naturalmente l’iPhone riprende anche video, che come le foto possono essere montati ed editati direttamente dal nitidissimo display Retina. www.apple.com

LG Optimus LTEIn attesa che venga ufficializzata la data di rilascio in Europa, diamo uno sguardo allo smartphone che LG ha appena lanciato sul mercato coreano. Innanzitutto è il primo telefono capace di trasferire dati attraverso la rete 4G, il che significa velocità mai viste prima su un dispositivo mobile.Il super cellulare è dotato di un display da 4,5 pollici “True HD IPS” al servizio di una fotocamera da 8 Mp (ogni riferimento al nuovo iPhone non è puramente casuale): scatti, elaborazione e upload, da gestire con sistema operativo Android, dovrebbero essere un gioco da ragazzi. www.lg.com

INDISPENSABILI APPKyte ProducerUna App gratuita che permette di pubblicare le foto fatte con l’iPhone o con cellulari Android su qualsiasi sito di condivisione. Kyte producer invia le immagini immediatamente dopo lo scatto e può creare uno slideshow con chat integrata per commentarle in tempo reale.AroundShareConcettualmente simile a Kyte Producer, questo programma aiuta l’utente a caricare le foto su siti come Flickr, Twitter, Google Maps e su tutti i blog WordPress. Il vantaggio rispetto ad altre App è che grazie ad AroundShare si possono anche scaricare le immagini in alta risoluzione dalle pagine degli altri iscritti al servizio.PhanfareSu iPhone Phanfare carica automaticamente le foto on line rimanendo sullo sfondo delle altre applicazioni, così che lo smartphone può continuare a essere utilizzato in tutta tranquillità nelle altre sue funzioni.InstagramInstagram per iPhone (e presto anche per Android) aiuta a migliorare lo scatto editando la foto con appositi filtri, e a condividerla on line sui vari Twitter, Facebook, Flickr e Tumblr, per un numero di caricamenti illimitati. Tutto in maniera estremamente efficace, e gratuita. Tanto è vero che l’App è già stata scaricata da sette milioni di utenti.PhotovineSimile a Instagram, la nuova App firmata Google è – per il momento – disponibile solo per iPhone. Le foto vengono caricate su speciali album, chiamati Vines, sincronizzabili con i profili che si hanno già su Twitter o Facebook.

WI-FI PER IL PROSUMER
Non è alle dinamiche dei social network che hanno pensato Canon e Nikon quando hanno proposto i loro trasmettitori wifi per reflex. La prima preoccupazione di un fotografo professionista, si sa, è la rapidità. Poi c’è l’esigenza di poter fare tutti gli scatti di cui ha bisogno. Dopodiché è fondamentale riuscire a preservare il proprio lavoro. Detto fatto: con il WT-4 della Nikon, compatibile con i modelli D3, D700 and D300 e il WFTE5 di Canon, studiato appositamente per la semiprofessionale 7D.

© Riproduzione riservata