Smartwatch, allarme sicurezza: captano il pin digitato al bancomat

Lo studio della Binghamton University accusa l’accuratezza dei sensori di movimento degli orologi intelligenti

Gli smartwatch hanno reso più tecnologico il concetto di orologio. Peccato che, tra le numerose, utili funzioni di questi apparecchi, ve ne sia una che può mettere potenzialmente a rischio il conto in banca dei loro possessori.

SENSORI DI MOVIMENTO. Moltissimi smartwatch, infatti, sono dotati, come i braccialetti fitness, di sensori di movimento davvero efficaci. Tanto efficaci da essere in grado di tracciare gli spostamenti della mano … sulla tastiera degli sportelli bancomat. A lanciare l’allarme è uno studio della statunitense Binghamton University, che ha dato dei risultati davvero sconcertanti.

ATTENZIONE AL PIN. Sembra che i test effettuati durante lo studio a verifica dell’accuratezza dei sensori montati sugli smartwatch abbia dato una percentuale di riuscita pari all’80%: ciò conferma che, in effetti, non sarebbe difficile per un malintenzionato captare, attraverso i movimenti registrati dall’orologio intelligente, il codice pin digitato allo sportello e avere facile accesso al conto in banca del malcapitato. Non sembra remota, infatti, la possibilità che tali dispositivi entrino nelle mire degli hacker, che potrebbero infettarli con dei virus o intercettandoli via Bluetooth per carpirne i dati.

© Riproduzione riservata