LG acquisisce Athom: focus su smart home e AI

LG acquisisce Athom: focus su smart home e AI

LG Electronics ha annunciato l’acquisizione di una partecipazione dell’80% in Athom, azienda attiva nel settore delle piattaforme per la smart home con sede a Enschede, nei Paesi Bassi. L’accordo prevede l’acquisizione del restante 20% nei prossimi tre anni. Con questa operazione la multinazionale sudcoreana punta a migliorare la propria connettività all’interno degli ecosistemi aperti per la smart home. Secondo la società di ricerche di mercato TechNavio, il mercato globale smart home dovrebbe passare da 81,2 miliardi di dollari nel 2023 a 260,24 miliardi di dollari entro il 2028, con un tasso di crescita medio annuo del 26,23%.

In particolare, Lg intende integrare la connettività di Athom – che permette di connettere migliaia di elettrodomestici, sensori e dispositivi di illuminazione – con la piattaforma con AI generativa LG ThinQ con lo scopo di creare una casa dove le persone potranno interagire con l’intelligenza artificiale generativa per gestire elettrodomestici e dispositivi IoT creando un ambiente personalizzato in base alle loro preferenze.

LG ha l’obiettivo di portare l’esperienza della smart home domestica anche all’interno di altri spazi in cui le persone trascorrono il loro tempo tra cui le zone commerciali e i veicoli, realizzando e facendo progredire il concetto di “Spazio Intelligente”.

Il business di Athom

Athom commercializza l’hub per la smart home Homey che permette di connettere elettrodomestici e dispositivi IoT anche attraverso servizi di abbonamento in cloud. Fondata nel 2014, Homey si è diffusa principalmente in Europa conquistando, negli ultimi dieci anni, una costumer base fedele di centinaia di migliaia di utenti. A partire dal 2023, i dispositivi Homey sono stati venduti anche in Australia, Singapore, Stati Uniti e Canada.

Athom ha sviluppato un proprio hub e un proprio sistema operativo per creare un ecosistema indipendente di smart home. Il suo prodotto di punta, Homey Pro, è in grado di connettersi a più di 50 mila dispositivi e supporta diversi metodi di connessione, tra cui Wi-Fi, Bluetooth, Z-Wave, Matter e Thread, rendendolo altamente versatile e aperto.

Homey App Store offre circa mille applicazioni per la connessione e il controllo dei dispositivi domestici di marchi come Philips Hue e Ikea. Molte di queste applicazioni sono basate su partnership ufficiali, oltre a un gran numero di applicazioni sviluppate dalla community Homey. Questa community di sviluppatori contribuisce attivamente alla piattaforma aperta di Athom, ampliando continuamente la gamma di marchi e dispositivi che possono essere connessi all’hub. Scaricando l’app e collegando i propri dispositivi, gli utenti possono creare in modo molto semplice un ambiente domestico intelligente.

Anche dopo l’acquisizione, Athom continuerà a operare in modo indipendente, mantenendo le proprie attività commerciali e il proprio marchio. Questa strategia è pensata per massimizzare il potenziale di crescita e i punti di forza unici di Athom, favorendo al contempo le sinergie in termini di business, capacità di ricerca e sviluppo e utilizzo della piattaforma.

© Riproduzione riservata