Connettiti con noi

Business

Vodafone Italia a Iliad o Fastweb? Due scenari possibili

Dopo l’offerta da oltre 10 miliardi di euro del gruppo francese, si attendono le mosse di Swisscom, che potrebbe proporre una joint venture. Quel che è certo è che il gruppo della Ceo Margherita Della Valle punta a far cassa

architecture-alternativo Credits: Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images

Con l’inizio del nuovo anno entra nel vivo la contesa per le attività di Vodafone in Italia. Dopo l’offerta da oltre 10 miliardi di euro presentata a metà dicembre dalla francese Iliad, è attesa nei prossimi giorni la mossa della svizzera Swisscom, che opera in Italia con Fastweb.

Per Vodafone Italia un deal da almeno 10 miliardi di euro

Sicuramente i 10,45 miliardi di euro proposti da Iliad sono considerati una base di partenza per il gruppo britannico che punta a raccogliere una somma significativa per aumentare la remunerazione dei suoi azionisti.

La cessione di Vodafone Italia non sarebbe la prima per il gruppo guidato dall’italiana Margherita Della Valle, la quale ha intrapreso un piano di razionalizzazione che ha portato alla cessione del business in Spagna (dove ha raccolto 5 miliardi dal fondo Zegona) e all’intesa pe r la fusione delle attività britanniche di Vodafone con la rivale CK Hutchison, proprietario in Italia di WindTre.

Le offerte di Iliad e Fastweb per Vodafone Italia

Iliad ha presentato a Vodafone un acquisto progressivo per le attività in Italia: si partirebbe con un’alleanza paritetica al 50%, con la facoltà di Iliad di acquisire un ulteriore 10% ogni anno per arrivare al 100% del capitale. L’offerta del gruppo francese fondato da Xavier Niel (azionista di Vodafone con il 2,5% delle quote) prevedrebbe un pagamento di circa 8,5 miliardi e di 1,95 con la progressiva salita di Iliad nel capitale di Vodafone Italia.

Ci si attende che Swisscom presenti una proposta migliorativa: un prezzo maggiore o un pagamento immediato anziché dilazionato nel tempo. È possibile, si evidenzia in un articolo dell’edizione odierna del Corriere della Sera, che il gruppo svizzero proponga una joint-venture con Fastweb senza scadenza, permettendo a Vodafone di restare sul mercato italiano.

Due scenari possibili

Se l’offerta di Iliad venisse accettata dai vertici di Vodafone, il mercato italiano perderebbe un competitor nel mercato dei servizi di telefonia per i consumatori, che passerebbe da cinque a quattro (Tim, Iliad, Fastweb e WindTre). Un’operazione che, se approvata dall’Antitrust italiana, permetterebbe ai quattro gruppi rimasti di avere meno concorrenza sulle tariffe offerte ai consumatori.

Dall’unione tra Fastweb e Vodafone, invece, nascerebbe un gruppo più focalizzato sui servizi di telecomunicazione per le imprese, che darebbe ancor più filo da torcere alla Tim del Ceo Pietro Labriola.